Invia a un amico










Inviare

Da Alghero a Milano, passando per Etna, Blockhaus, Stelvio e Mortirolo. Tutto sull’edizione numero 100.

Edizione numero 100 del Giro d’Italia. Presentato martedì al Palazzo del Ghiaccio di Milano, alla presenza di tanti vip e ospiti illustri: dagli storici vincitori della corsa rosa Moser, Magni, Gimondi ai grandi big del presente, Nibali e Aru.

Ma c’erano anche Mario Cipollini, Ivan Basso, il sindaco di Milano Beppe Sala e l’imprenditore appassionato Ennio Doris. Oltre ovviamente alle storiche penne del giornalismo italiano, tra cui lo scrittore Enrico Brizzi (autore della biografia di Vincenzo Nibali).

Venendo alla corsa, partenza il 5 maggio da Alghero, arrivo il 28 maggio a Milano. 4 arrivi in salita, 2 cronometro individuali (una nell’ultima tappa), tante salite note, come l’Etna, il Blockhaus, ma anche Oropa, lo Stelvio e il Monte Grappa.

A stupire è soprattutto la prima settimana, con ben due arrivi in salita (Etna e Blockhaus). Il motivo, spiega Mauro Vegni, è semplice: “Vogliamo incollare la gente davanti alla tv da subito”.

altimetria della tappa cefalu-etna del giro d'italia 2017

La quarta frazione Cefalù-Etna secondo Mario Cipollini sarà una delle tappe decisive per il Giro 2017

La seconda settimana appare invece più interlocutoria, con una bella cronometro individuale tutta in Umbria (da Foligno a Montefalco) e una tappa dedicata simbolicamente a quelli che sono stati i due ciclisti più amati del nostro paese: Coppi e Pantani.

La 14ma frazione partirà infatti da Castellania, paese natale del Campionissimo, e si concluderà a Oropa, dove Pantani compì una delle sue imprese più leggendarie: dopo un salto di catena, venne superato da tutti e andò a riprenderseli uno per uno, andando a vincere.

Ultima settimana di grandi emozioni con un doppio Stelvio (da Bormio e dall’inedito versante svizzero, ossia l’Umbrail), Mortirolo (anche se da Monno, versante meno duro di quello di Mazzo), Monte Grappa e una cronometro finale piuttosto pepata: da Monza a Milano. Quest’ultima mancava da 5 anni. E potrebbe ancora decidere le sorti del Giro.

Anche se Cipollini è sicuro: “Il vero trabocchetto è all’inizio, quarta tappa: l’Etna. Lì si decide chi resta fuori.”

A noi non resta che aspettare il 5 maggio dunque, pronti, dopo tante edizioni partite dall’estero, a imbarcarsi finalmente per la Sardegna.
Il Giro d’Italia 2017 misurerà esattamente 3.752,2 km e sarà suddiviso in 21 tappe.

altimetria della tappa 16 del Giro d'Italia 2017 con lo Stelvio

Durante la sedicesima tappa Rovetta-Bormio la Carovana Rosa affronterà due volte la salita dello Stelvio

Calendario e tappe Giro d’Italia 2017

Il Giro d’Italia 2017 partirà venerdì 5 maggio da Alghero e terminerà a Milano domenica 28 maggio dopo 21 tappe.

data tappa km
ven 5 1 Alghero-Olbia 203
sab 6 2 Olbia-Tortolì 208
dom 7 3 Tortolì-Cagliari 148
lun 8 riposo
mar 9 4 Cefalù-Etna
(arrivo in salita)
180
mer 10 5 Pedara-Messina 157
gio 11 6 Reggio Calabria-Terme Luigiane 207
ven 12 7 Castrovillari-Alberobello 220
sab 13 8 Molfetta-Peschici 189
dom 14 9 Montenero di Bisaccia-Blockhaus
(arrivo in salita)
139
lun 15 riposo
mar 16 10 Foligno-Montefalco
(crono individuale)
39,2
mer 17 11 Firenze (Ponte a Ema)-Bagno di Romagna 161
gio 18 12 Forlì-Reggio Emilia 237
ven 19 13 Reggio Emilia-Tortona 162
sab 20 14 Castellania-Oropa
(arrivo in salita)
131
dom 21 15 Valdengo-Bergamo 199
lun 22 riposo
mar 23 16 Rovetta-Bormio 227
mer 24 17 Tirano-Canazei 219
gio 25 18 Moena-Ortisei 137
ven 26 19 San Candido-Piancavallo
(arrivo in salita)
191
sab 27 20 Pordenone-Asiago 190
dom 28 21 Monza-Milano
(crono individuale)
28

A proposito dell'autore

Classe '72, scrittore, giornalista, blogger: le sue "Confessioni di un ciclista pericoloso" sono uno dei blog più letti dai ciclisti milanesi. È stato direttore editoriale di Bike Channel, il primo canale dedicato al ciclismo in onda su Sky ed è autore di 2 libri: "Il carattere del ciclista" (Utet 2016, in uscita nel 2017 anche in Olanda) e "Ma chi te lo fa fare – Sogni e avventure di un ciclista sempre in salita" (Fabbri 2014). Socio di UpCyle, il primo bike cafè restaurant d’Italia, soffre di una dipendenza conclamata per le salite alpine sopra i 2000 metri.