Invia a un amico










Inviare

Il Santos Tour Down Under 2020 è il primo evento della nuova stagione del ciclismo professionistico. La 22esima edizione della corsa è in programma in Australia (incendi permettendo) dal 21 al 26 gennaio, attraverso sei tappe intorno alla regione di Adelaide, su una distanza totale di 820 km.

La posizione nel calendario gare UCI World Tour 2020 sicuramente non aiuta la corsa a offrire una startlist di primissimo livello: alcuni corridori, soprattutto gli scalatori preferiscono esordire a metà febbraio, ma è sempre possibile assistere alle prime sfide tra i velocisti, pronti a guadagnarsi le iniziali vittorie della stagione.

I corridori si sfideranno per quattro diverse maglie: quella ocra della classifica generale, la più ambita, quella a pois di miglior scalatore, quella blu della classifica a punti e quella bianca di miglior giovane nella graduatoria.

L’anno scorso la sfida terminò con la vittoria nella generale di Daryl Impey (Mitchelton-Scott), seguito a 13″ da Richie Porte (Trek-Segafredo) e a 17″ da Wout Poels (Team Ineos).

La maglia a pois venne conquistata dal giovane Jason Lea (UniSa Australia), mentre la blu da Patrick Bevin (CCC Team), vincitore della seconda frazione. Infine la maglia bianca di miglior under 25 andò a Chris Hamilton del Team Sunweb.

In questo articolo sul nostro portale andremo a presentarvi il percorso e le tappe del Santos Tour Down Under 2020 e i corridori più attesi, protagonisti della corsa.

La Vittoria generale Santos Tour Down Under 2019 vinta da Daryl Impey

La Vittoria generale Santos Tour Down Under 2019 vinta da Daryl Impey.

Il percorso del Santos Tour Down Under 2020

La Grande Partenza del Santos Tour Down Under 2020 sarà data nella località di Tanunda, come avvenne nel 2015, per una frazione che si snoderà quasi tutta nel Sud Australia. Il percorso della manifestazione prevede sei tappe vallonate di difficile interpretazione e aperte tanto ai velocisti quanto ai corridori da classiche.

La tappa più attesa che deciderà le sorti della classifica generale sarà sicuramente la sesta con arrivo a Willunga Hill, l’ascesa più impegnativa dell’intera rassegna australiana. Una montagna che da sei anni è terreno di caccia del padrone di casa Richie Porte.

Andiamo ora ad analizzare le sei frazioni che caratterizzeranno il Santos Tour Down Under 2020.

Tappa 1: Tanunda-Tanunda (150 km)

Il Santos Tour Down Under 2020 partirà con una frazione di 150 chilometri, tutta attorno alla cittadina di Tanunda, già otto volte arrivo di tappa.

Si tratta di una tappa quasi totalmente pianeggiante con un circuito di 30 km da ripetere per cinque volte. L’unica insidia è la Breakneck Hill, una piccola ascesa di 2,5 km al 7,2%, che non dovrebbe però precludere ai velocisti l’opportunità di giocarsi la prima vittoria del 2020.

Gli sprinter puri potranno così giovare di un percorso facile per vincere la frazione e per accumulare punti importanti per la Maglia Blu della classifica a punti.

La Prima tappa della Santos Tour Down Under 2020

Tappa 2: Woodside-Stirling (135,8 km)

Molto più complessa la seconda tappa del Santos Tour Down Under 2020 con partenza a Woodside e arrivo a Stirling dopo 135,8 km: il percorso mosso dovrebbe tagliare dalla lotta per la vittoria di tappa i velocisti puri non capaci di tenere gli strappi e l’arrivo in leggera salita.

I primi 70 chilometri non prevedono difficoltà altimetriche, ma il circuito da affrontare tre volte offre la salita di Stirling, molto irregolare e con pendenze impegnative. Proprio alla cima sarà posto il traguardo: i corridori esplosivi sono sicuramente i favoriti.

La Seconda tappa della Santos Tour Down Under 2020

Tappa 3: Unley-Paracombe (131 km)

Anche la terza tappa è di difficile interpretazione: la Unley-Paracombe di 131 km può essere divisa in due parti, la prima con continui saliscendi e la seconda pianeggiante.

Tuttavia l’ultimo chilometro, con la salita di Millbrook, presenta uno strappo con una pendenza media del 9,3% e tratti oltre il 20%. Difficilmente i velocisti terranno per mille metri queste pendenze, vediamo dunque favoriti i corridori da classiche leggeri con un ottimo spunto veloce.

La Terza tappa della Santos Tour Down Under 2020

Tappa 4: Norwood-Murray Bridge (152,8 km)

Si torna a una sfida tra velocisti nella quarta frazione da Norwood a Murray Bridge di 152,8 km. Sarà la tappa più lunga del Santos Tour Down Under 2020 e vedrà come città di arrivo la località che 19 anni fa diede la vittoria a Fabio Sacchi.

Se la prima parte è leggermente impegnativa con anche il GPM di Lead Prospect Hill, la parte finale prevede più di 50 chilometri di discesa e pianura. Le squadre degli sprinter potranno organizzare il proprio treno e lanciare l’ultimo uomo verso la vittoria di tappa.

La Quarta tappa della Santos Tour Down Under 2020

Tappa 5: Glenelg-Victor Harbour (149,1 km)

La penultima tappa da Glenelg a Victor Harbour dopo 149,1 km vedrà i velocisti lottare fino all’ultimo chilometro per mantenere le ruote del gruppo: il percorso molto mosso e con salite impegnative potrebbe escludere le ruote veloci dalla lotta finale.

L’ascesa più impegnativa è il Kerby Hill, una salita di circa 5 chilometri al 5,9% con scollinamento a 20 chilometri dal traguardo. Alcuni potrebbero tentare un’azione per sorprendere gli avversari e cercare di arrivare a Victor Harbour con un buon vantaggio, essenziale per vincere la maglia ocra di leader della generale.

La Quinta tappa della Santos Tour Down Under 2020

Tappa 6: Mclaren Vale-Willunga Hill (151,5 km)

La tappa numero sei è la più attesa di tutto il Santos Tour Down Under 2020: a Willunga Hill si decideranno infatti le sorti della corsa e soprattutto la maglia ocra del vincitore della manifestazione.

La salita che porterà all’arrivo verrà affrontata due volte dal gruppo e si tratta di un’ascesa di 4,5 km al 7,5%, molto impegnativa e per corridori esplosivi. Da sei anni la vetta viene conquistata da Richie Porte, ma anche gli italiani si sono sempre fatti notare, soprattutto con Diego Ulissi e Domenico Pozzovivo.

La Sesta tappa della Santos Tour Down Under 2020

La startlist del Santos Tour Down Under 2020

La partecipazione al Santos Tour Down Under 2020 è molto interessante: per quanto riguarda gli uomini di classifica, lotteranno per la maglia ocra il sempre presente Richie Porte (Trek-Segafredo), pronto a rinnovare la sfida al sudafricano Daryl Impey (Mitchelton-Scott), vincitore nel 2019, ma anche Romain Bardet (Ag2r La Mondiale), Pavel Sivakov (Team Ineos), Luis Leon Sanchez (Astana) e George Bennett (Lotto Jumbo-Visma).

Alle volate ci penseranno Elia Viviani (Cofidis), vincitore l’anno scorso alla prima tappa, Caleb Ewan (Lotto Soudal), Sam Bennett (Deceuninck-QuickStep), Andrè Greipel (Israel-Start Up) e Jasper Philipsen.

Il Vincitore della Prima tappa in volata di Elia Viviani

Il Vincitore della Prima tappa in volata di Elia Viviani.

Sicuramente protagonisti anche i nostri italiani, sparsi nelle varie formazioni che compongono il circuito UCI World Tour: ci proveranno per la generale Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Mattia Cattaneo (Deceuninck-QuickStep) e Fabio Felline.

Per le volate oltre a Viviani, che avrà come apripista Simone Consonni e Fabio Sabatini, anche Andrea Vendrame (Ag2r La Mondiale) e il giovane Alberto Dainese della Sunweb.

Da notare come parteciperanno alla manifestazione anche il vincitore del Campionato del mondo 2020 tra i professionisti Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e tra gli Under 23 Samuele Battistella (NTT Pro Cycling).

Il ciclista Richie Porte che affronta la salita alla Santos Tour Down Under 2020

Il ciclista Richie Porte che affronta la salita alla Santos Tour Down Under 2020.

Per ulteriori informazioni sulla corsa vi invitiamo a visitare il sito ufficiale del Santos Tour Down Under 2020.

Terminata questa le squadre UCI si dedicheranno a al Cadel Evans Great Ocean Road Race del 2 febbraio 2020, al UAE Tour dal 23 al 29 febbraio, e al Oomlop Het Nieuwsblad Elite il 29 febbraio.

Invia a un amico










Inviare
iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ama scrivere fin da quando era piccolo e questo lo ha portato a raccontare storie sul suo sport preferito, il ciclismo. Un'attività fisica che prova anche a praticare sia per piacere sia soprattutto per capire le difficoltà, le fatiche ma anche le gioie e i successi dei campioni che ogni giorno ci emozionano sulle strade.