Invia a un amico










Inviare

Tra le élite donne successo per Elizabeth Armitstead, mentre tra gli juniors trionfa Felix Gall

Nella penultima giornata ai mondiali di Richmond 2015 si sono disputate le prove in linea riguardanti gli juniors uomini e le élite donne.

Nel primo caso, ha conquistato la prova l’austriaco Felix Gall davanti al francese Clément Betouigt – Suire e al danese Rasmus Pedersen, mentre nella gara femminile è giunta prima la britannica Elizabeth Armitstead, la quale ha preceduto l’olandese Anna van der Breggen e l’americana Megan Guarnier.

Per i nostri colori, Elisa Longo Borghini ha terminato quarta, mentre Nicola Conci ha chiuso sesto.

Il podio femminile ai mondiali di ciclismo a Richmond 2015

Il podio femminile ai mondiali di ciclismo a Richmond 2015 / facebook.com

Road race élite donne (129,8 km)

La nuova campionessa iridata è Lizzie Armitstead, prima sul traguardo di Richmond dopo una volata sontuosa, grazie a cui ha preceduto le toste Anna van der Breggen, Megan Guarnier, Elisa Longo Borghini ed Emma Johansson, mentre Pauline Ferrand – Prévot, vincitrice a Ponferrada 2014, si è dovuta accontentare della sesta piazza.

Il finale della prova americana è stato durissimo e ha tagliato fuori le velociste pure, lasciando solo nove atlete a giocarsi il successo.

Tra queste, era presente pure l’azzurra Elisa Longo Borghini, perfetta da un punto di vista tattico e brava a giungere in quarta posizione contro rivali ben più veloci di lei allo sprint.

La nostra formazione si è mossa molto bene durante la gara e Valentina Scandolara è rimasta in testa assieme all’australiana Lauren Kitchen fino a un soffio dal traguardo, non reggendo però al ritorno delle migliori sugli strappi conclusivi.

Per il team britannico è il quarto oro nella propria storia, dopo la doppietta realizzata da Beryl Burton tra il 1960 e il 1967 e la vittoria di Nicole Cooke a Varese 2008, mentre per le tulipane è addirittura la nona medaglia nelle ultime dieci edizioni, otto di cui a opera di Marianne Vos.

Le americane ritornano invece sul podio ventuno anni dopo il bronzo ottenuto da Jeanne Golay ad Agrigento nel 1994.

Classifica finale

1 Elizabeth Armitstead (Gbr) 129,8 km in 3h23’56″

2 Anna van der Breggen (Ned) s.t.

3 Megan Guarnier (USA) s.t.

4 Elisa Longo Borghini (Ita) s.t.

5 Emma Johansson (Swe) s.t.

6 Pauline Ferrand – Prévot (Fra) s.t.

7 Katarzyna Niewiadoma (Pol) s.t.

8 Alena Amjaljusik (Blr) s.t.

9 Jolanda Neff (Sui) s.t.

10 Ellen van Dijk (Ned) a 9″

18 Elena Cecchini a 17″

23 Valentina Scandolara a 23″

27 Giorgia Bronzini a 36″

54 Rossella Ratto a 52″

62 Tatiana Guderzo a 2’33″

76 Marta Bastianelli a 5’41″

Albo d’oro (dal 2007)

2007 Marta Bastianelli (Ita)

2008 Nicole Cooke (Gbr)

2009 Tatiana Guderzo (Ita)

2010 Giorgia Bronzini (Ita)

2011 Giorgia Bronzini (Ita)

2012 Marianne Vos (Ned)

2013 Marianne Vos (Ned)

2014 Pauline Ferrand – Prévot (Fra)

 

Il podio maschile juniors ai mondiali di ciclismo a Richmond 2015

Il podio maschile juniors ai mondiali di ciclismo a Richmond 2015 / facebook.com

Road race juniors uomini (129,6 km)

Felix Gall ha sorpreso gli avversari nel finale, conquistando così il primo oro nella storia della specialità per la nazionale austriaca.

Sul circuito della Virginia, ha battuto il transalpino Clément Betouigt – Suire  e il danese Rasmus Pedersen, mentre l’italiano Nicola Conci ha concluso in sesta piazza a 10″ dalla vetta.

Per i colori austriaci si tratta della terza medaglia dopo i bronzi conquistati da Josef Lontscharitsch nel 1987 e da Marco Haller nel 2009, mentre Francia e Danimarca proseguono nella propria valida tradizione dimostrata nel settore giovanile in queste ultime stagioni.

Un altro azzurro si è infine piazzato nella parte alta della classifica, cioè Matteo Sobrero, quindicesimo a 36″ da Gall.

Classifica finale

1 Felix Gall (Aut) in 3h11’09″

2 Clément Betouigt – Suire (Fra) s.t.

3 Rasmus Pedersen (Den) a 1″

4 Reto Müller (Sui) a 10″

5 Martin Salomon (Ger) a 10″

6 Nicola Conci (Ita) a 10″

7 Mathias Norsgaard (Den) a 13″

8 Nathan Draper (Gbr) a 13″

9 Marc Hirschi (Sui) a 13″

10 Pit Leyder (Lux) a 13″

15 Matteo Sobrero a 36″

61 Riccardo Verza a 1’40″

71 Daniel Savini a 3’25″

72 Tommaso Fiaschi a 3’25″

Albo d’oro (dal 2007)

2007 Diego Ulissi (Ita)

2008 Johan Le Bon (Fra)

2009 Jasper Stuyven (Bel)

2010 Olivier Le Gac (Fra)

2011 Pierre – Henri Lecuisinier (Fra)

2012 Matej Mohoric (Slo)

2013 Mathieu van der Poel (Ned)

2014 Jonas Bokeloh (Ger)


 

Per maggiori informazioni:

richmond2015.com

www.uci.ch

www.federciclismo.it

Ti consigliamo di leggere l’articolo sulla storia della nazionale azzurra ai campionati mondiali di ciclismo su strada a questo link

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ha gareggiato per diverse stagioni nel mondo dell'atletica leggera come velocista prima di dedicarsi al ciclismo amatoriale. Grande appassionato di storia e di cultura sportiva, ha intrapreso la carriera giornalistica dopo la laurea in Lettere e ha fondato il team dilettantistico Fondocorsa assieme ad alcuni amici. In estate potreste trovarlo su Stelvio e Gavia, ma la salita non è proprio la sua specialità migliore.