Invia a un amico










Inviare

Nel mese di giugno a Milano è stata presentata ufficialmente la sede dei Campionati Europei su strada 2020 che vedranno sfidarsi i migliori ciclisti per nazionali uomini e donne di tutte le categorie (Juniores, Under 23 ed Élite).

La rassegna, organizzata dalla Union Européenne de Cyclisme e denominata ufficialmente “2020 UEC Road European Championship” andrà in scena dal 9 al 13 settembre in Trentino, con Trento che sarà città di arrivo e partenza dei vari eventi a cronometro e in linea.

In totale verranno assegnate 13 medaglie: sei gare in linea, sei contro il tempo e una cronosquadre mista con squadre composte da tre uomini e tre donne, la nuova formula accolta con grande entusiasmo dal pubblico e dai corridori nei Campionati Europei 2019 svolti ad Alkmaar (Olanda).

Il Trentino accoglierà oltre 800 atleti provenienti dai paesi di tutta Europa e in una stagione in cui verranno affrontate anche le Olimpiadi e i Mondiali: il ciclismo sarà uno degli obiettivi su cui la nostra nazionale potrà puntare. Sarà la quarta volta che l’Italia ospiterà i Campionati Europei, ricordiamo Bergamo 2002, Verbania 2008 e Offida 2011.

Tiziano Uez, assessore allo Sport del Comune di Trento al fianco del presidente della federazione ciclistica internazionale David Lappartient, si è mostrato molto entusiasta all’idea di ospitare una manifestazione così di prestigio, affermando quanto la regione stia offrendo a questo sport, non solo come eventi ma anche come atleti, come non ricordare la fresca campionessa continentale under 23 Letizia Paternoster.

ciclisti con sfondo mulino a vento europei in Belgio

Percorso e programma Campionati Europei 2020 a Trento

Nei primi due giorni andranno in scena le prove a cronometro dei Campionati Europei 2020 di tutte le categorie, uomini e donne, su un percorso di 21,6 chilometri uguale per ogni evento, mentre nelle restanti tre giornate si sfideranno nella corsa in linea su un percorso diverso per classe e genere.

Prove a cronometro Campionati Europei 2020

Mercoledì 9 si correranno le gare contro il tempo degli Juniores e la cronosquadre mista di questi Campionati Europei 2020, mentre giovedì 10 le prove degli Under 23 e degli Elite.

Prove a cronometro Campionati Europei 2020

Il percorso, con partenza e arrivo a Trento davanti al MUSE, vede nei primi tre chilometri un tracciato pianeggiante a cui segue la breve salita di Ravina, lunga circa un chilometro, con scollinamento a 214 metri sul livello del mare.

Il primo intermedio si trova a 10 chilometri dalla partenza e sarà il punto in cui le squadre potranno verificare l’andamento dei propri corridori. Al chilometro 18 inizierà la seconda e ultima asperità di giornata, molto più semplice della prima, la salitella di Via Marsala. La prova finisce con un ultimo tratto in discesa e l’ultimo km pianeggiante.

Ricordiamo ai nostri lettori che nelle prove contro il tempo nell’ultima edizione abbiamo ben figurato con l’oro juniores di Andrea Piccolo, il bronzo di Elena Pirrone nelle Under 23 e quello di Edoardo Affini negli uomini Elite.

planimetria prove a cronometro Campionati Europei 2020

Prove in linea Campionati Europei 2020

Per quanto riguarda le prove in linea dei Campionati Europei 2020, il percorso vede un circuito di circa 15 chilometri con una salita (Povo) molto irregolare e adatta ai passisti, di soli 6 chilometri: gli altri 11 prima del traguardo sono 4 di discesa e 7 di pianura.

Venerdì 11 si correrà la prova delle donne junior di 62 chilometri con 4 giri del circuito, quella degli uomini junior di 107 km e 7 giri e quella della donne under 23 di 77 km e 5 giri.

Il giorno successive le gare in programma sono due: uomini under 23 (137 km e 9 giri), e donne Elite che ripeteranno lo stesso percorso che i ragazzi juniores hanno affrontato 24 ore prima.

altimetria prove in linea Campionati Europei 2020

Nell’ultima giornata, quella più attesa, del 13 settembre gli uomini Elite correranno su un tracciato di 178,7 chilometri: prima del circuito da affrontare 7 volte, i corridori affronteranno un tratto in linea di 70 km nella quale affronteranno tre salite: Cavedine, Passo San UdalricoCandriai, ovvero la prima parte del Monte Bondone.

Il pronostico di questi Campionati Europei 2020 è molto incerto, ma l’Italia si presenterà sicuramente come la squadra favorita, visto che nelle ultime due edizioni abbiamo portato a casa la medaglia d’oro prima con Matteo Trentin e quest’anno con Elia Viviani.

planimetria prove in linea Campionati Europei 2020

Per ulteriori informazioni sui Campionati Europei 2020 vi invitiamo a visitare la sezione dedicata sul sito ufficiale della Union Europèenne de Cyclisme.

Invia a un amico










Inviare
iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ama scrivere fin da quando era piccolo e questo lo ha portato a raccontare storie sul suo sport preferito, il ciclismo. Un'attività fisica che prova anche a praticare sia per piacere sia soprattutto per capire le difficoltà, le fatiche ma anche le gioie e i successi dei campioni che ogni giorno ci emozionano sulle strade.