Invia a un amico










Inviare

Wilier Triestina, simbolo della produzione di eccellenza italiana nel mondo, ha presentato la nuovissima Wilier Cento 10NDR, bicicletta cavallo di razza per le corse più importanti al mondo.

Fin dalla sua fondazione nel 1906 a Bassano del Grappa, l’azienda, acronimo di “W l’Italia libera e redenta”, può essere considerata una delle maggiori produttrici al mondo di biciclette di qualità.

Da qualche anno l’azienda possiede anche un team professionistico che prende il nome proprio dalla casa veneta e che quest’anno ha partecipato al Giro d’Italia 2018.

bici da corsa Wilier Cento10NDR

Wilier Cento 10NDR vinse nel 2017 l’ambito Eurobike Award e nel 2018 è stata ulteriormente migliorata.

Caratteristiche tecniche Wilier Cento 10NDR 2018

La Wilier Cento 10NDR è il connubio perfetto tra comfort e prestazioni, riesce a unire una pedalata rilassata a un’efficacia senza paragoni.

Actiflex System, l’innovativo sistema ammortizzante

Il risultato è dato principalmente dallo speciale sistema di ammortizzatori Actiflex System, basato su un dissipatore in tecnopolimero posto tra la parte alta dei foderi posteriori e il tubo verticale mediante un collegamento in alluminio.

La tecnologia è il punto cardine della bicicletta, in quanto questo sistema smorza totalmente le vibrazioni sul mezzo dovuto al terreno sconnesso.

Il progetto è composto da quattro elementi: il tubo verticale, il link in alluminio, l’elastomero in gomma e i pendenti posteriori.

L’Actiflex System fornisce allo stesso tempo una rigidità torsionale che garantisce altissime prestazioni, permettendo alla ruota posteriore di muoversi sull’asse verticale in caso di sollecitazioni.

Sistema Actiflex System sulla Wilier 110NDR

Uno dei punti di forza è l’esclusivo Actiflex System che riduce considerevolmente le vibrazioni.

Wilier fornisce il dissipatore in tre colori diversi e altrettanti livelli di densità per settare il sistema in base al peso e al gusto dell’acquirente.

In questo collegamento, il carro posteriore è fondamentale per stabilizzare tutto l’Actiflex garantendo in ogni situazione un’ottima trazione.

Rispetto ad altri dissipatori, questo non lavora in verticale ma in orizzontale, non facendo disperdere l’energia prodotta nei rilanci e nei cambi di ritmo del ciclista durante la gara o l’allenamento.

Il materiale è così resistente da sopportare temperature che vanno dai -40 gradi ai +150°.

Telaio aerodinamico e compatto

Ovviamente moltissimo lavoro è stato fatto anche sull’aerodinamica della Wilier Cento 10NDR, attraverso il progetto nel settore aerospaziale Naca-Low-Speed, in cui degli algoritmi hanno permesso la realizzazione di tubi perfettamente dimensionati per contrastare l’impatto con l’aria.

I tubi del telaio con profili KAMM a coda tronca sono stati sviluppati dopo lunghi studi per risparmiare peso ma allo stesso tempo non sacrificare la rigidità e l’aerodinamica, assicurando la stessa resa dei profili alari.

Il telaio è strutturato grazie a un monoblocco in carbonio, costruito con fibra 60Ton+S.E.I. Film, stesso materiale adottato nel modello della superleggera Wilier Zero.7.

Telaio in carbonio monoblocco della Wilier Cento 10 NDR

I tubi del telaio, in carbonio monoblocco sia ad alta sia a bassa densità, hanno profili KAMM a coda tronca.

Con le fibre si è raggiunto un equilibrio perfetto tra alto e basso modulo. Più il modulo elastico è elevato, più la fibra è fragile e soggetta a rottura, viceversa sarebbe molto resistente ma poco rigida.

La Wilier Cento 10NDR è una bicicletta pensata anche per l’endurance, così che presenta un tubo sterzo con valori più lunghi e con la speciale forma dei cuscinetti che permette di far scorrere internamente al telaio tre guaine.

Come ci spiega la casa, queste tre guaine entrano nel tubo sterzo grazie alla nuova piattaforma di piega/attacco che accoglie le stesse di freno e cambio provenienti dai comandi e le indirizzano con la giusta angolatura nella tubazione. Se la trasmissione è elettromeccanica e la bicicletta presenta freni a disco, non vi saranno guaine scoperte in nessun punto.

I foderi del carro posteriore sono asimmetrici per contrastare il tiro della catena, hanno una lunghezza leggermente maggiore per garantire comfort e potenza, ma allo stesso tempo anche integrati al telaio per controllare di più la flessione.

Il movimento centrale con cuscinetti Press Fit 86,5 è un elemento principe per sottolineare la natura “racing” della Wilier Cento 10NDR, così come il passaggio dei cavi interni al telaio al livello di manubrio e pipa per non sacrificare nulla nell’aerodinamica.

Tubo sterzo della Wilier Cento 10 NDR

Nel tubo sterzo passano le guaine del cambio e dei freni, per la massima pulizia e aerodinamica.

Dual Brake technology

La particolarità che rende unica la Wilier Cento 10NDR è la possibilità di utilizzare i freni a disco (con perni passanti e rotori da 160 mm) o l’impianto frenante tradizionale (con perni QR) con lo stesso telaio e la stessa forcella.

La forcella e il carro sono stati studiati per l’uso di coperture fino a 28 millimetri con la configurazione dei caliper direct mount, e fino a 30 mm con il freno a disco.

Geometrie Wilier Cento 10NDR

La Wilier Cento 10NDR è stata costruita per ottimizzare la prestazione su ogni taglia disponibile, cercando sempre il comfort, la rigidità e la qualità.

Le geometrie del nuovo modello sono state leggermente modificate: la posizione è leggermente più corta e più alta, permettendoci di assumere sempre una giusta e comoda posizione.

La nuova Wilier appare così più armoniosa, equilibrata ma anche sportiva, carattere che mai viene tralasciato dalla casa veneta.

Freni a disco nella Wilier 110 NDR

La Wilier Cento 10 NDR può essere montata indistintamente con freni a disco o tradizionali.

Le varianti della Wilier Cento 10NDR

L’azienda mette a disposizione dell’acquirente svariate configurazioni: la più semplice è l’acquisto del solo telaio (con freni a disco o con caliper tradizionali) al costo di 3.700 euro.

I gruppi disponibili per la Wilier Cento 10NDR sono: Shimano Dura Ace Di2 9170 o 9120, Ultegra Di2 8070 o 8020, Sram RED eTap o Force, Campagnolo Super Record, Record o Chorus.

Il prezzo va dai 4.750 euro con Sram Force e ruote Mavic Cosmic Elite ai 10.300 euro dello Shimano Dura Ace Di2 9170 Disc e ruote Mavic Ksyrium Pro Carbon.

Il peso complessivo con Dura Ace Di2, ruote DT Swiss ERC1400 è di 7,5 chilogrammi.

Dunque vi è un’ampissima possibilità di scelta, venendo anche incontro alle possibilità economiche del cliente, muovendosi sempre intorno a un caposaldo fisso quale la qualità della bicicletta.

Gruppo Shimano Dura Ace Di" su Wilier 110 NDR

Wilier 110NDR può essere scelta tra molteplici allestimenti tra cui scegliere il gruppo fra Shimano, Sram o Campagnolo. Il prezzo va dai 3.700 euro del solo telaio ai 10.300 del top di gamma.

Conclusioni

Anche con questo modello Wilier Triestina alza l’asticella, mettendo sul mercato una delle biciclette migliori che si possano trovare. La Cento 10NDR 2018 è un gioiello della casa veneta, che come sempre non ha nulla da invidiare ai top di gamma dei colossi internazionali.

Wilier mantiene come suo solito lo stile dell’artigianato italiano, unendo forme classiche a nuove tecnologie, offrendo allo stesso tempo un prodotto moderno, di qualità e soprattutto efficiente.
Questo è sicuramente un telaio da corsa che esalta il rapporto tra prestazioni e comfort, potendo scegliere di correre anche sulle lunghe distanze grazie alle particolari forme endurance.

In conclusione possiamo affermare che il nuovo lavoro della casa veneta ha tutte le carte in regola per essere considerata come una delle portabandiera della fabbrica italiana all’estero.

Per ulteriori informazioni sulla Wilier Cento10NDR o su altri modelli dell’azienda fondata a Bassano del Grappa visitare il sito ufficiale Wilier.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ama scrivere fin da quando era piccolo e questo lo ha portato a raccontare storie sul suo sport preferito, il ciclismo. Un'attività fisica che prova anche a praticare sia per piacere sia soprattutto per capire le difficoltà, le fatiche ma anche le gioie e i successi dei campioni che ogni giorno ci emozionano sulle strade.