Invia a un amico










Inviare

Anche quest’anno il team di redattori di BiciLive.it non poteva mancare all’appuntamento con Eurobike, l’importante fiera del ciclo che si tiene a Friedrichshafen in Germania.

Camminando decine di chilometri al giorno (controllati col Garmin da polso) tra gli stand di Eurobike 2019 abbiamo potuto osservare solo alcune delle novità 2020 del mercato bici da strada e raccogliere informazioni in merito.

Sottolineo “solo alcune” a causa dell’assenza di molti brand importanti, big internazionali come Specialized, Giant, Trek, Scott e Canyon.

Ma anche senza di loro c’era di che lucidarsi gli occhi… che dite, andiamo a vedere?

Una bici da corsa Bianchi per il 2020

Bianchi è, come al solito, uno dei marchi più attesi nel segmento strada/corsa per la prossima stagione.

Bici da strada 2020: le novità più interessanti di Eurobike

Una fiera indubbiamente dominata dalle nuove tendenze di mercato quali elettrico e gravel. Tuttavia non potevano mancare le novità di un grande classico tra i settori del ciclismo, quello delle bici da strada.

Abbiamo selezionato i 10 modelli che ci hanno maggiormente colpito, eccoli qui elencati:
Wilier Triestina 0 SLR
Bottecchia 65F Aerospace
De Rosa SK PininFarina
Olmo Gepin 4.0
Guerciotti Eclipse S Disc
Swift Carbon RaceVox
Argon 18 Kripton Pro
KTM Revelator Alto Sonic
Corratec CCT EVO SLR Disc
Eddy Merckx 525 Disc

Ricordiamo che in alcuni casi i prezzi e le specifiche dei modelli presentati non sono ancora definitivi per il mercato italiano e potrebbero essere soggetti a modifiche.

Una bici da corsa Lombardo dalla gamma 2020

C’era tantissima Italia a Eurobike 2019: in questa foto un modello 2020 del marchio siciliano Lombardo.

Wilier Triestina 0 SLR

Wilier 0 SLR sintetizza sotto la sua semplicità estetica i più complessi concetti di leggerezza ed integrazione. Tutte caratteristiche che i ciclisti più esigenti cercano nelle bici da corsa tecnologicamente più evolute: ultra leggerezza, stabilità e controllo alle alte velocità, performance in frenata, trasmissione elettronica, efficienza aerodinamica, integrazione totale dei cavi. Il tutto condensato nell’inconfondibile stile Wilier.

Sulla 0 SLR, grazie a un mix di carbonio usato, al particolare posizionamento delle fibre e alla tecnologia costruttiva, Wilier è riuscita a raggiungere un livello di leggerezza e di rigidità di assoluto rilievo, migliorando del 18 % il rapporto rigidità/peso (peso: 0.780 Kg; rigidità:120 Nm/°; STW (rapporto rigidità/peso): 153,9 Nm/°).

Con l’allestimento top, la bici completa fa fermare l’ago della bilancia a 6,5 Kg per la “modica” cifra di 11.200 euro.

Si tratta del top di gamma di tutto il catalogo 2020 bici da strada Wilier Triestina.

Due biciclette da corsa Wilier Triestina in esposizione

Bottecchia 65F Aerospace

La Bottecchia 65F Aerospace è la nuova aerobike da strada dal design aggressivo ed elegante dell’azienda friulana: ultra veloce, con freni a disco Flat Mount e tecnologia Internal Routing Cables con cavi totalmente integrati nel telaio.

Dietro al design pulito e inconfondibilmente Made in Italy si sviluppano i concetti di velocità, integrazione e stabilità per garantire il massimo controllo di guida anche alle alte velocità. La totale assenza di cavi esterni massimizza l’efficienza aerodinamica e lascia invariata l’eleganza e la precisione del design. Il nuovo telaio aerocarbon, grazie alle geometrie high performance e alla particolare conformazione dei tubi, assorbe le vibrazioni in corsa e le trasforma in velocità.

Telaio e forcella in carbonio monoscocca e reggisella aerodinamico per 8,025 chilogrammi di peso nell’allestimento in foto.

65F Aerospace è perfetta per le fughe in solitaria e gli sprint al traguardo, compatibile con tutti i gruppi meccanici e elettronici.

Prezzo: 5.200 euro

Una bici da corsa Bottecchia 65F Aerospace in esposizione

De Rosa SK PininFarina

De Rosa SK Pininfarina è la nuova bici dal carattere racing dell’azienda Italiana di Cusano Milanino (MI): moderna, elegante, che mira a essere il riferimento nel panorama ciclistico mondiale per le biciclette aerodinamiche che fanno della velocità il loro punto di forza.

De Rosa e Pininfarina si sono incontrate condividendo i propri valori: la tradizione imprenditoriale familiare, la passione per l’innovazione, la continua ricerca di alte performance, l’artigianalità e l’attenzione per il dettaglio.

Telaio da 950 grammi e forcella da 370 grammi per un costo di 10.200 euro.

Una bici da strada De Rosa SK PininFarina in esposizione a Eurobike

Olmo Gepin 4.0

Ancora una bici aero nell’elenco delle migliori novità bici da strada di Eurobike 2019: Olmo Gepin 4.0.

Telaio da 820 grammi e forcella in carbonio monoscocca, cavi integrati, sei taglie e tre colorazioni disponibili (nero-rosso, nero-giallo, nero-blu).

7,1 kg di peso nell’allestimento in foto, ad un prezzo di 6.445 euro.

Una bici da gara Olmo Gepin 4.0 gamma 2020

Guerciotti Eclipse S Disc

La famiglia Eclipse ritorna con la Guerciotti Eclipse S Disc. Come avviene per le strutture aerospaziali, il telaio è stampato in composito di fibre di carbonio e resine epossidiche: il risultato è un monoscocca estremamente compatto e resistente, da 920 grammi.

Per ottenere un connubio telaio-ruote estremamente rigido, Eclipse S Disc utilizza mozzi con perno passante compatibile per il sistema Mavic Speed Release. Le pinze flat mount garantiscono invece un sistema di frenata di ultima generazione.

L’assoluta novità di Eclipse S Disc è la forcella con cavi completamente a scomparsa. Studiata assieme al manubrio con passaggio cavi integrato grazie alla tecnologia brevettata “All Inn”, questa forcella dona areodinamicità totale ed estetica perfetta alla bici.

In onore della città di Milano, l’azienda milanese presenta ad Eurobike 2019 la limited edition #MadeInMilano (in foto), riconoscibile dalla sua iconica verniciatura.

Eclipse è disponibile in sei taglie: XXS, XS, S, M, L, XL
Prezzo non ancora confermato.

Una bici da corsa Guerciotti Eclipse S Disc in esposizione

Swift Carbon RaceVox

RaceVox è la nuova arrivata in casa Swift Carbon, un modello che apre la strada alla prossima generazione di bici dell’azienda sudafricana.

RaceVox punta ad essere una “super bici tuttofare” che si comporti bene in tutte le condizioni trasmettendo al ciclista il vero piacere di pedalare e guidare: stabilità ad alte velocità, precisione in curva e rapidità in uscita di curva. Una bici che cerca la sua collocazione contemporaneamente nelle categorie endurance, road e aero.

Alcune caratteristiche degne di nota: foderi posteriori più bassi per una migliore rigidità e aerodinamica; tubo di sterzo affusolato e tubo obliquo incassato: la maggiore aderenza del portaborraccia anteriore migliora l’aerodinamica, levigando il flusso d’aria.

Linee pulite e smussate: sebbene non sia stata progettata per essere una “aero bike”, RaceVox include caratteristiche aerodinamiche senza compromettere la qualità della guida o la maneggevolezza.

Passaggio cavi integrato per una linea pulita e una migliore aerodinamica, alloggiamento per pneumatici fino a 28 mm.

Disponibile in due colori, rosso e blu, e quattro taglie (XS, S, M, L) al prezzo di 6.999 euro.

Una bici road Swift Carbon RaceVox gamma 2020

Argon 18 Kripton Pro

Nella progettazione della nuova Kripton Pro nulla è lasciato al caso grazie alla grande esperienza di Argon18 nel campo del carbonio e dell’aerodinamica e alla costante ricerca dell’innovazione. Ogni dettaglio è curato nei minimi particolari per ottenere sempre il massimo in qualsiasi circostanza.

Di seguito le caratteristiche tecniche della Kripton Pro, una bici dalla geometria endurance che fa di leggerezza, rigidità/reattività e comfort i suoi punti forti: reggisella in carbonio 27.2 mm con offset regolabile con sistema tds-c light, passaggio cavi interno e modulabile, forcellino posteriore con sistema a montaggio diretto, freni flat mount (rotori 140/160), batticatena integrato, compatibilità con ruote fino a 32 mm e portapacchi.

Peso telaio (taglia M): 870 grammi. Peso Forcella: 380 grammi.

Prezzo: 3.699 euro (prezzo solo telaio). Disponibile anche in montaggio con gruppo Shimano Ultegra disc (solo come kit di montaggio – no bici montata) a 4.999 euro.

Una bicicletta da corsa Argon 18 Kripton Pro in esposizione alla fiera Eurobike

KTM Revelator Alto Sonic

La nuova arrivata in casa KTM, la Revelator Alto Sonic, nasce per arrampicarsi in salita in montagna; proprio per questo il nome “Alto”. Grazie ai freni a disco, Revelator Alto ha tutte le carte in regola per affrontare al meglio anche le discese più ripide.

Il sistema a perno passante irrigidisce il triangolo posteriore dal design compatto per trasmettere tutta la potenza sulla strada e l’elevata rigidità laterale della forcella porta vantaggi quando si spinge forte in piedi sui pedali.

Altra caratteristica innovativa è il telaio di forma asimmetrica nell’area del movimento centrale, che assieme alla sezione del telaio posteriore garantisce la massima funzionalità sotto forze elevate. La superficie interna del telaio liscia garantisce l’efficienza di ogni singola fibra di carbonio NANO Premium.

Il telaio è estremamente leggero con un peso di 790 grammi, mentre la bici completa (senza pedali, nella configurazione in foto) pesa solo 6,8 Kg.

Prezzo: 7.899 euro.

Una bicicletta KTM Revelator Alto Sonic anno 2020

Corratec CCT EVO SLR Disc

L’azienda tedesca Corratec presenta la nuova CCT EVO SLR Disc, una bici di categoria performance con telaio interamente in carbonio, progettato seguendo i criteri dell’ingegneria aerospaziale per ottenere aerodinamicità, leggerezza e rigidità.

La forcella in carbonio è disegnata con profilo NACA 0038 Pro Control per essere aerodinamica come un’ala ed estremamente sicura in discesa.

Le geometrie e le misure del telaio si adattano alle esigenze di ogni cliente grazie al Pro Size 6 System, che fornisce una distribuzione lineare delle misure con sei differenti taglie disponibili (46, 48, 51, 54, 57, 60).

8.299 euro il prezzo nella configurazione in foto.

Una bicicletta da strada Corratec CCT EVO SLR Disc anno 2020 in esposizione

Eddy Merckx 525 Disc

La gamma Eddy Merckx è in costante evoluzione. Dopo il lancio, a luglio, della nuova serie in acciaio, Merckx presenta ora la nuova bici di punta: la 525 Disc.

“Dopo mesi di ricerca e sviluppo, sono davvero orgoglioso di presentare la nuova 525″, ha dichiarato Jochim Aerts, CEO della Belgian Cycling Factory, cui fa capo Eddy Merckx. “La 525 rappresenta l’equilibrio perfetto tra peso, aerodinamica e comfort. Una bici polivalente.”

“Abbiamo sondato il mercato e dato ascolto ai desideri dei ciclisti di Eddy Merckx”, continua Jochim Aerts. “Non vogliamo essere l’ennesimo marchio di bici aero o da scalata.”

Perché 525? 525 non è un numero qualunque. È il numero delle vittorie ottenute da Eddy nel corso della sua carriera, nonché il record mondiale di corse vinte.

La 525 è una bici con la quale pedalare non solo più veloce, ma anche meglio, su ogni tipo di terreno: un ciottolato, in collina, in montagna o in pianura.

La parte anteriore è progettata con focus su rigidità e aerodinamica. Grazie all’integrazione di tutti i cavi e al manubrio ottimizzato aerodinamicamente, la 525 ha ottenuto ottimi risultati nella galleria del vento.

Il peso è al di sotto dei 7 kg, ma senza compromettere la rigidità.

I foderi verticali e orizzontali sono stati progettati con l’obiettivo della comodità di guida. I foderi posteriori offrono un maggior comfort verticale grazie ai due inserti Flex Zone.

Prezzo: 9.183 euro nell’allestimento in foto.

Una bici da corsa Eddy Merckx 525 Disc catalogo 2020

Queste le novità road più interessanti di Eurobike per la stagione 2020.

Continuate a seguirci per leggere gli altri speciali che abbiamo già pubblicato, o stiamo per pubblicare, su le cargo bike elettriche 2020 presenti in fiera, le migliori bici da strada elettriche 2020, le più interessanti eMTB proposte per il 2020, le più toste mountain bike muscolari per il 2020.

E buona bici a tutti!

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Sportivo da sempre, nel 2012 si laurea in ingegneria aeronautica. Dopo 5 anni di lavoro in azienda come software engineer, a inizio 2017 decide di dedicare la sua vita alla sua passione: abbandona così definitivamente il lavoro da dipendente per dedicarsi alla realizzazione dei suoi progetti nel mondo dello sport di endurance, della ricerca in campo sportivo, del coaching per il triathlon e per la corsa di resistenza su strada e in montagna.