Il cambio è tra i più grandi alleati che si possano avere quando si pedala. Ci permette di gestire lo sforzo, divertirci lanciando la bici ad alta velocità, assecondare il profilo altimetrico del nostro giro e, perché no, aiutarci a salvare la gamba quando abbiamo esagerato.

È una delle parti meccaniche più soggette a stress e, come tutte le altre, richiede cura e manutenzione. Nel corso del tempo le vibrazioni e gli urti potrebbero rendere la cambiata meno precisa, facendo diventare la pedalata poco fluida o portando ad attriti tra catena e altri componenti del gruppo di trasmissione, diminuendone anche la durata.

Con Fabio Corucci e gli amici di Milano Cycling abbiamo creato questo tutorial su come effettuare le regolazioni di cambio e deragliatore per permettervi di avere sempre una cambiata fluida ed efficace.

Registrare cambio e deragliatore: preparazione bici

Registrare il cambio è un’operazione abbastanza delicata, solitamente richiede aggiustamenti minimi dei registri deputati al settaggio dei componenti.

Per questo motivo è sempre preferibile utilizzare un cavalletto o un supporto che consentano di tenere la bici in una posizione stabile e allo stesso tempo di poter operare liberamente sul gruppo trasmissione.

Durante le operazioni di regolazione sarà necessario far ruotare la pedaliera e di conseguenza la ruota posteriore, per verificare che la trasmissione si comporti in modo ottimale.

Il registro del cavo posteriore del cambio di una bici da corsa

Se foste sprovvisti di un supporto è possibile procedere ai settaggi con la bici appoggiata a un muro, verificando però la scorrevolezza dopo ogni regolazione alzando la bici per il tubo sella e procedendo al controllo ruotando la pedaliera con la mano. In alternativa è possibile lavorare sulla bicicletta girandola sottosopra e premurandosi di mettere un panno di protezione per il manubrio e la sella quando le appoggerete al terreno.

Entrambe queste ultime opzioni sono sconsigliate e devono effettuarsi solo in caso di necessità immediata, per svolgere al meglio questa regolazione è sempre preferibile l’utilizzo di un cavalletto.

Verifica posizione puleggia e regolazione cambio posteriore

La verifica dell’esatta posizione della puleggia serve a determinare il corretto spostamento del cambio nei confronti del fine corsa basso (pignone più piccolo) e del fine corsa alto (pignone più grande).

Per compiere quest’azione sul fine corsa basso bisogna applicare una leggera pressione sulla puleggia portandola verso l’esterno rispetto al telaio, premurandosi allo stesso tempo di far girare la trasmissione. Se compiendo quest’operazione la scorrevolezza del gruppo resta regolare vuol dire che la battuta di fine corsa è posizionata correttamente.

La regolazione della battuta alta del deragliatore di una bici da corsa

Per verificare la battuta di fine corsa alta l’operazione è la stessa con l’unica differenza che la pressione sulla puleggia dovrà essere effettuata spingendo verso l’interno.

La regolazione si opera per mezzo di due viti di registro posizionate sul cambio che presentano due lettere: H ed L. Queste due lettere servono a indicare High Gear (marce alte) ovvero il pignone più in basso e Low Gear (marce basse) ovvero il pignone più alto.

Azionando la vite H è possibile quindi regolare la battuta di fine corsa sul pignone più piccolo mentre con la vite denominata L sarà possibile compiere le regolazioni sulla battuta di fine corsa alta. Affinché la regolazione della battuta bassa sia corretta è necessario che la puleggia, quando è posizionata sull’ultima regolazione del cambio, sia allineata con l’ingranaggio più piccolo.

Le viti di registro H e L presenti nel cambio delle bici da corsa

Tensionatura del cambio e regolarità di cambiata

Un aspetto determinante nella regolarità di cambiata è la tensione del cavo di trasmissione. Se azionando la leva del cambio per passare a un rapporto più agile la catena non riesce a salire o manifesta difficoltà nel farlo, probabilmente il vostro cavo di trasmissione non è abbastanza in tensione.

Agendo sul registro presente nel punto d’innesto del cavo sul cambio sarà possibile regolare la tensione del cavo. Nel caso sia troppo molle sarà sufficiente ruotare in senso antiorario il registro per tensionarlo, qualora invece il cambio manifestasse difficoltà in fase di discesa del rapporto (quindi evidenziando una tensione eccessiva) sarà sufficiente agire in senso orario per riportarlo a una tensione adeguata.

Come regolare il deragliatore anteriore

Prima di verificare ogni regolazione bisogna controllare l’altezza del deragliatore rispetto alla corona più grande che deve attestarsi tra i 3 e i 4 mm, qualora non fosse corretta bisognerà premurarsi di modificare la posizione tramite la vite di fissaggio sul telaio.

Una volta assodato che l’altezza del deragliatore è corretta si potrà procedere alla verifica della battuta superiore e di quella inferiore per scongiurare il rischio di caduta della catena all’esterno o all’interno del gruppo.

La verifica dell'altezza del deragliatore in una bici da corsa

Per regolare la posizione dei fine corsa del deragliatore sarà sufficiente utilizzare le due viti presenti in testa al meccanismo. Si porta la catena sulla corona più piccola e sul pignone più grande per regolare la battuta più bassa; per verificare che la posizione sia corretta è necessario che tra deragliatore e catena ci sia sempre luce, in modo da evitare sfregamenti.

Qualora non ci fosse luce o la catena entrasse in contatto con il deragliatore sarà sufficiente agire sulla vite interna per trovare il giusto settaggio della battuta interna.

Portando la catena sulla corona più grande e sul pignone più piccolo sarà possibile verificare la battuta alta. Il procedimento di verifica e regolazione sarà identico a quello della battuta bassa ma bisognerà agire sulla vite esterna presente sulla testa del deragliatore.

Registrare cambio e deragliatore: verifiche finali

Una volta terminate tutte le regolazioni del caso è sempre buona norma compiere un’ultima verifica sulla fluidità di lavoro del cambio. Per farla correttamente sarà necessario testare il movimento della catena su tutti i pignoni, sia in salita che in discesa, per entrambe le corone. Testata la fluidità di cambiata bisognerà sincerarsi che non ci siano rumori anomali e che tutte le distanze per un corretto lavoro del gruppo siano rispettate.

Verificato che la trasmissione lavori correttamente e senza sfregamenti anomali sarà possibile tornare in sella e godersi a pieno la propria bicicletta.

La verifica della posizione della battuta alta nel cambio di una bici da corsa

Come regolare cambio e deragliatore bdc: conclusioni

Una corretta manutenzione della trasmissione è fondamentale per avere un mezzo performante e sicuro, quindi vi consigliamo non solo di controllare regolarmente il funzionamento del vostro cambio ma anche di mantenere pulite e lubrificate tutte le parti della vostra bici.

Spesso l’accumulo di sporcizia o una lubrificazione non adeguata può rendere deficitario il lavoro della trasmissione anche se questa è installata correttamente.

Se amate prendervi cura della vostra bici o siete appassionati di lavori sulla meccanica vi consigliamo anche i nostri articoli tutorial dedicati a come sostituire cavo e guaina del freno o come sostituire copertoncino e camera d’aria della bdc.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Appassionato di qualsiasi cosa abbia le ruote, la bici è presente nella mia vita da quando ho memoria. Ho la fortuna di viverla in quasi tutte le sue sfaccettature, sempre affamato della prossima novità. Ho trovato la soddisfazione agonistica nel triathlon, riuscendo nel 2017 a ottenere la qualificazione al campionato del mondo ironman 70.3. Sono istruttore FITRI e, mentre proseguo i miei studi in farmacia, cerco di scendere il meno possibile dai pedali provando a trasmettere la mia grande passione.