Invia a un amico










Inviare

Nella giornata dell’otto marzo, festa delle donne, è stata presentata presso la Residenza al Parco di Carate Brianza la trentesima edizione del Giro Rosa Iccrea: la corsa internazionale a tappe più importante al mondo per il ciclismo femminile e valevole come prova dell’UCI Women’s World Tour. Main sponsor per il 2019 e i prossimi tre anni è il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Il Giro Rosa prenderà il via da Cassano Spinola (AL) il 5 luglio per percorrere in dieci tappe consecutive senza riposi 920,4 chilometri con ben 10.755 metri di dislivello lungo le strade del nord Italia. La chiusura sarà il 14 luglio a Udine. Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli le regioni che vedranno passare la carovana composta da 24 squadre e 144 atlete nei propri borghi.

La prima tappa è la crono a squadre di 18 km che partirà da Cassano Spinola con arrivo in salita a Castellania. Si parte dal Piemonte perché il 2019, oltre vedere i trent’anni del Giro Rosa, festeggia anche i cento anni del campionissimo Fausto Coppi, nato a Castellania. Con lui il Giro ricorda anche il leggendario Costante Girardengo sepolto a Cassano.

Si inizia dunque dalle strade dei campionissimi per proseguire con altre 10 tappe e due grandi novità per il ciclismo: il primo arrivo di tappa sul passo Gavia a di 2.652 metri di altitudine e il primo arrivo di tappa di un giro femminile in malga sull’altopiano del Montasio.

Un momento dalla presentazione del Giro Rosa 2019

Un momento della presentazione con il patron Giuseppe Rivolta e Enzo Cainero per il Friuli Venezia Giulia.

Sono 78,3 chilometri per la seconda tappa che parte e arriva a Viù nel torinese, con la prima sezione di gara che vede la salita a Colle del Lis e finale ancora in salita.

Il 7 luglio si prosegue per il biellese con la terza tappa da Scagliano Micca a Piedicavallo (BI) e arrivo in quota a 1049 m.s.l.m.

Quarta tappa, apparentemente la più veloce ma caratterizzata da un percorso molto discontinuo con tanti sali e scendi, la Lissone – Carate Brianza (MB). Coi sui 101,1 chilometri, quella brianzola sarà una frazione “mangia e bevi” come si dice in gergo ciclistico e che solleticherà le atlete di casa a mettersi in luce. La campionessa Silvia Valsecchi già parla di una possibile fuga.

Secondo Giuseppe Rivolta, patron del Giro Rosa, la quinta tappa Ponte in Valtellina (SO) – Gavia sarà decisiva. Le atlete dovranno percorrere 100,7 chilometri con l’iniziale scalata al G.P.M. di Carona (1063 m.s.l.m.) e chiudere con il passo Gavia dal versante di Santa Caterina. L’arrivo sulla cima del Gavia promette spettacolo e farà selezione permettendo di vedere chi sono le più forti in classifica generale.

La gara si farà sempre più impegnativa e proseguirà il giorno dopo, 10 luglio, con la sesta tappa: la cronoscalata individuale. Ben 12,1 chilometri da percorrere a tutta da Chiuro (SO) e di Teglio (SO).

Seguirà la settima tappa di 128,3 chilometri sulle strade vicentine da Cornedo a San Giorgio di Perlena/Fara Vicentino. Ancora montagne con le insidiose scalate al Monte di Malo a Fara Vicentino e la doppia ascesa alla Rosina, già affrontata lo scorso anno nella frazione vinta dalla ex campionessa europea Marianne Vos.

Tuttavia sarà il Friuli il giudice finale, come nella passata edizione, con l’arrivo sul monte Zoncolan e a Cividale a sancire la vincitrice della maglia rosa.

Sue le ultime tre tappe: l’ottava tappa di 133,3 chilometri da Vittorio Veneto (TV) a Maniago (città organizzatrice dei recenti Mondiali di paraciclismo) con GPM Forcella di Pala Barzana (863 m.s.l.m.) e GPM di Clauzetto (600 m.s.l.m.), e la nona tappa Gemona – Chiusaforte (Malga Montasio) di 125,4 km con arrivo in salita a quota 1544 metri.

Si tratterà di una tappa durissima per le pendenze che toccano il 20% per una media generale dell’8.1%. Il Giro d’Italia maschile l’affrontò nel 2013.

Il trofeo del Giro Rosa 2019

Il gran finale con la decima tappa, da San Vito al Tagliamento a Udine per 118,6 km e arrivo durissimo sulla collina del Castello di Udine. Lo strappo finale al Castello è in pavè con pendenze da brivido per un arrivo spettacolare che assegnerà la Maglia Rosa del 30° Giro Rosa.

Enzo Cainero, presidente del comitato, scherzando ma non troppo afferma: “se piove, saranno costrette a salire a piedi”. Poi lancia un’anticipazione sul futuro annunciando che la regione Friuli vedrà uno stop per il 2020 nella partecipazione al Giro Rosa per poi tornare nel 2021.

Un giro avvincente sulla carta che promette grande spettacolo. A gareggiare ci saranno ventiquattro squadre con 6 atlete ciascuna. In totale sono 144 le atlete selezionate tra le più forti al mondo, appartenenti alle migliori formazioni dell’UCI Women’s World Tour che si daranno battaglia sulle strade del Giro Rosa 2019.

A rappresentare i colori italiani la campionessa Silvia Valsecchi, medaglia d’argento nell’inseguimento a squadre agli europei di Glasgow, Martina Fidanza, medaglia d’oro nella prova Scratch di Coppa del Mondo Pista 2018/2019 ad Hong Kong e Alice Maria Arzuffi, campionessa di ciclocross, prima italiana a vincere una Superprestige.

Le tappe del Giro Rosa Iccrea 2019

Ecco riepilogate tutte e dieci le tappe in ptogramma:

1ª Tappa – Venerdì 5 Luglio 2019
Cassano Spinola-Castellania (18 Km – Cronometro a Squadre)

2ª Tappa – Sabato 6 Luglio 2019
Viù-Viù (78,3 Km)

3ª Tappa – Domenica 7 Luglio 2019
Sagliano Micca-Piedicavallo (104,1 Km)

4ª Tappa – Lunedì 8 Luglio 2019
Lissone-Carate Brianza (100,1 Km)

5ª Tappa – Martedì 9 Luglio 2019
Ponte in Valtellina-Passo Gavia (100,7 Km)

6ª Tappa – Mercoledì 10 Luglio 2019
Chiuro-Teglio (12,1 Km – Cronometro Individuale)

7ª Tappa – Giovedì 11 Luglio 2019
Cornedo Vicentino-San Giorgio di Perlena/Fara Vicentino (128,3 Km)

8ª Tappa – Venerdì 12 Luglio 2019
Vittorio Veneto-Maniago (133,3 Km)

9ª Tappa – Sabato 13 Luglio 2019
Gemona-Chiusaforte/Malga Montasio (125,5 Km)

10ª Tappa – Domenica 14 Luglio 2019
San Vito al Tagliamento-Udine (120 Km)

Le cinque maglie del Giro Rosa

Le cinque maglie del Giro Rosa realizzate da GSG. Foto Flaviano Ossola.

Le maglie del Giro Rosa Iccrea 2019

Questi invece i dettagli sulle maglie previste dalla gara, con i rispettivi segnificati.
Maglia Rosa (ICCREA): Classifica Generale a Tempo
Maglia Ciclamino (Selle SMP): Classifica Generale a Punti
Maglia Verde (Effebiquattro): Classifica Generale G.P.M.
Maglia Bianca (KRU): Classifica Generale Miglior Giovane
Maglia Blu (GSG): Classifica Generale Miglior Italiana

Per seguire tutte le novità sul Giro vi rimandiamo al sito ufficiale del Giro Rosa.

Invia a un amico










Inviare
iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Da piccolina chiese a Gesù bambino una bici da cross tutta d’oro e ne arrivò una bellissima color senape con cui fare salti e conquistare i sentieri del Parco di Monza. Più grande prendeva in prestito la Crippa dello zio, una delle prime super leggere in alluminio, per conquistare il Ghisallo. Oggi è giornalista, grafico editoriale e continua a scorazzare per le strade e i sentieri della Brianza e a raccontare la sua passione per le due ruote. Il suo motto: Le gambe girano!