Invia a un amico










Inviare

Dal 12 al 14 ottobre 2018, a Roma, si svolgerà la quinta edizione della Granfondo sponsorizzata dall’azienda italiana Campagnolo, una delle gare più attese dell’intero calendario 2018 delle GF italiane.

L’evento è di portata internazionale, si toccano alcuni punti della città eterna che sono invidiati da tutti i paesi del mondo: dai Fori Imperiali al Colosseo, dalle Terme di Caracalla ai Castelli Romani, uno scenario che solamente la capitale riesce a offrire.

Sarà possibile pedalare tra le strade storiche di Roma attraverso quattro eventi: la Granfondo Campagnolo Roma, la ciclopedalata “in bici ai Castelli”, la “imperiale Roma” riservata a biciclette ante 1987 e a ciclisti con vestiti d’epoca e la Minifondo dedicata ai bambini.

Ricordiamo ai lettori che l’evento è partner di WACE (World Association Cycling Events) che racchiude altre cinque importantissime corse internazionali: la Cape Town Cycle Tour, la TD Five Boro di New York, la Vatternrundan in Svezia, la Etape du Tour e la Ride London.

partenza della GF Campagnolo ai Fori Imperiali

Iscriversi alla GF Campagnolo Roma vale la pena solo per la partenza all’alba su via dei Fori Imperiali.

Le attività della Granfondo Campagnolo Roma

Come ogni anno l’organizzazione si è attivata per offrire a tutti gli appassionati tantissimi eventi che arricchiranno le giornate della capitale, andiamo a scoprirli.

Granfondo Campagnolo Roma

L’evento più atteso è sicuramente la Granfondo per cicloamatori il 14 ottobre 2018, che prevede un percorso di 120 chilometri con un dislivello di 2.000 metri.

Si partirà al mattino presto, intorno alle 7,15, da Via dei Fori Imperiali, una delle strade più belle della capitale dove la storia incontra la modernità.

Il gruppo, ad andatura cicloturistica, si dirigerà verso Piazza Venezia, Via del Plebiscito, Corso Vittorio Emanuele, Lungotevere Marzio, Via del Corso e Piazza del Popolo, visitando il centro storico di Roma che ogni giorno accoglie migliaia e migliaia di turisti.

Dal centro i ciclisti si sposteranno verso sud, uscendo dalle mura antiche della città eterna, superata Capannelle, attraverso la Via Appia, ci sarà il vero e proprio via della corsa.

La famosissima Via Appia porterà il gruppo fino alla prima salita di giornata, “la Papalina” (3,1 chilometri al 5,1%), con scollinamento al lago di Castel Gandolfo. Dopo un passaggio sulla riva del lago la strada ricomincerà a salire (2,3 km all’5,9%) fino a Via dei Laghi, punto di arrivo della prima cronoscalata.

lago di Albano visto durante la GF Campagnolo

Le bellezze della GF Campagnolo non sono solo nel centro di Roma ma lungo tutto il percorso; in foto il lago di Albano sui Castelli.

Questa strada continua a salire fino al paesino di Rocca di Papa, dove è posto il punto di controllo della seconda cronoscalata (1,1 km al 10,3%). Dopo un leggero riposo con del falsopiano, i ciclisti prenderanno la direzione di Rocca Priora dove ci sarà il terzo cronometro (6 km al 6,1%).

Una discesa di 7 chilometri porta il gruppo a Montecompatri, dove vi è l’ultima salita cronometrata, corta ma molto dura, 700 metri al 12,1%. Un breve tratto in discesa prima di attaccare la salita del Tuscolo (3,7 km al 6%) terminerà le fatiche di giornate. Dallo scollinamento mancheranno 36 chilometri all’arrivo dei Fori Imperiali.

La Granfondo, oltre a premiare il vincitore della corsa, recherà onori anche alle classifiche stilate sul tempo di percorrenza delle cronoscalate.

Quota di iscrizione e prezzi Granfondo Campagnolo Roma

La quota di iscrizione alla Granfondo Campagnolo Roma sarà di 65 euro per i pre-iscritti online dal 1 al 31 dicembre 2017 e 75 euro per tutti gli altri partecipanti che si iscriveranno dopo questa data.

Il versamento comprenderà: pacco gara, assistenza medica e meccanica, dorsale, rifornimenti, pasta-party, servizio docce e maglia tecnica “Sportful Campagnolo Roma” da indossare obbligatoriamente in corsa.

salita di Montecompatri alla GF Roma

Lo strappo più breve si affronta nella salita di Montecompatri: 700 metri con pendenze fino al 18%.

In bici ai Castelli

Questa iniziativa è una ciclopedalata di soli 60 chilometri con un dislivello di 650 metri aperta a tutti, anche non tesserati, che intendono pedalare in tranquillità tra le strade di Roma, fino ai Castelli con sosta culinaria a Marino e un ritorno e arrivo sull’Appia antica.

Le famiglie, i gruppi, ma anche gli appassionati sono invitati a immergersi nella storia attraverso sport, salute e divertimento.

La ciclopedalata “in bici ai Castelli” è in programma il 14 ottobre dopo la partenza dei ciclisti della Granfondo e avrà una quota di iscrizione di 40 euro fino al 30 settembre.

Venerdì 12 e sabato 13 sarà possibile ritirare, dalle 12.00 alle 19.00 nel Villaggio della manifestazione, il dorsale e il pacco gara.

ciclisti pedalano all'Altare della Patria

La GF è un’occasione per pedalare liberamente a piazza Venezia e godere del monumento dedicato al re Vittorio Emanuele II.

Imperiale Roma: the Appian way

L’Imperiale è la corsa per eccellenza dell’intera manifestazione, quella che riesce a esprimere al meglio lo spirito, la tradizione e il fascino della città eterna.

La corsa è riservata alle biciclette costruite prima del 1987 e a ciclisti in costume d’epoca, un evento adatto agli appassionati del ciclismo eroico, uno spettacolo di rara bellezza in una città storica come Roma.

La partenza sarà data sempre a Via dei Fori Imperiali, dopo il via della Granfondo e della “in bici ai Castelli”. Gli appassionati, attraverso la Via Appia, Porta San Sebastiano e il Parco della Caffarella, vivranno un vero e proprio salto indietro negli anni.

All’altezza dell’aeroporto di Ciampino il gruppo si immetterà nel parco dell’Appia Antica, un tempo terreno di caccia dei professionisti che gareggiavano nel Giro del Lazio.

L’Imperiale-The Appian Way ha un costo di partecipazione di 40 euro ed è aperta anche ai non tesserati e non in possesso del certificato medico agonistico per il ciclismo, anche se sempre vivamente consigliato al fine di verificare le proprie condizioni di salute.

Ciclista in stile Eroica durante la Imperiale Roma

Per partecipare all’Imperiale Roma è necessario avere biciclette antecedenti il 1987 in stile Eroica.

Minifondo Roma

L’evento Minifondo Roma è dedicato esclusivamente ai ragazzi ed è stato organizzato in collaborazione con la scuola di ciclismo dell’A.S. Roma.

L’obiettivo è quello di avvicinare i giovani alla bicicletta tramite diverse attività:
- i circuiti promozionali in cui i ragazzi potranno girare con le loro biciclette;
- prove tecniche e teoriche dove degli esperti e dei responsabili federali spiegheranno come funziona tutto ciò che ruota attorno alla bicicletta;
- la Municiclo Cup, iniziativa rivolte alle scuole e agli alunni;
- la Gara F.C.I., è una gara vera e propria aperta alle squadre tesserate.

Consigli utili per affrontare la Granfondo Campagnolo Roma

Il percorso della Granfondo Campagnolo Roma è estremamente selettivo: tutte le asperità si affronteranno nella parte centrale del tracciato.

Salendo per la Via Appia sarà importante essere molto attenti, in quanto le alte velocità e la leggera pendenza prima del bivio della Papalina possono mettere in difficoltà una buona parte dei corridori.

La Papalina è un’ascesa che può essere divisa in tre parti, la prima parte è di poco superiore al 4% e l’attacco ad alta velocità farà mangiare il primo km e mezzo in pochissimo tempo. La seconda parte è quella più facile, circa 1 km al 3,5%, mentre nell’ultima si farà selezione, solo 700 metri al 6%.

Anche la salita della Panoramica del Lago, conosciuta come Costone, non è da sottovalutare anche perché sarà un continuo salire fino a Rocca di Papa.

Allo scollinamento della Panoramica è posto il primo cronometro di giornata, dunque il gruppo farà a tutta questa salita (2,3 km al 5,8%) e rimanere a ruota dei migliori non sarà facile, non ci saranno probabilmente attacchi dunque ci sarà selezione da dietro.

A rendere ancora più difficile le cose, dopo il bivio si girerà a destra e la strada sarà ancora tutta all’insù, fino a un breve tratto in discesa che anticiperà il Murus di Rocca di Papa, un muro di 1 km al 10,3%. L’unico consiglio che possiamo dare è di spingere a tutta, qui le gambe faranno la differenza.

Ricordiamo che è importantissimo alimentarsi per non andare in crisi di fame e rendere questa giornata un vero e proprio incubo.

L’ascesa verso Rocca Priora sarà un altro momento caldo, il gruppo ormai ridotto all’osso inizierà a guardarsi, sarà importante cogliere l’attimo poiché i migliori vorranno rimanere da soli, nella discesa si potrà rientrare.

In successione vi saranno due brevi ma intense salite, dove ci sarà sicuramente il colpo di grazia dei possibili vincitori: se le gambe reggono, la condizione è ottima e vi siete ben alimentati questo è il momento per “ammazzare” la corsa. Di lì in poi sarà un lungo passaggio trionfale fino all’arrivo.

Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale Granfondo Roma.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ama scrivere fin da quando era piccolo e questo lo ha portato a raccontare storie sul suo sport preferito, il ciclismo. Un'attività fisica che prova anche a praticare sia per piacere sia soprattutto per capire le difficoltà, le fatiche ma anche le gioie e i successi dei campioni che ogni giorno ci emozionano sulle strade.