Invia a un amico










Inviare

La passione per le gare di Granfondo è sinonimo di coraggio, voglia di mettersi alla prova e sfidare i propri limiti. Vi sono delle salite che fanno parte ormai parte della storia del ciclismo mondiale.

Le salite del Gavia e Mortirolo sono ambite da professionisti e ciclo amatori di tutto il mondo. Domenica 25 Giugno 2017 all’Aprica, in provincia di Sondrio, potrete dimostrare la vostra forza di volontà nell’ambito della tredicesima edizione della Granfondo Internazionale Gavia & Mortirolo (ex Campionissimo), valida per circuiti come Gran Trofeo GS Alpi, Prestigio, Zero Wind, InBici Top Challenge e Coppa Lombardia.

altimetria della granfondo gavia e mortirolo campionissimo

La Granfondo Internazionale Gavia e Mortirolo (ex Campionissimo) è una delle più dure con i corridori che dovranno scalare Gavia, Mortirolo e Santa Cristina.

Riferimenti storici del Passo Gavia e Mortirolo

Nel 2 maggio del 1945 durante la seconda guerra mondiale, il Mortirolo, tra la Valtellina e la Valcamonica, è stato lo scenario di aspre battaglie, fra i partigiani delle Fiamme Verdi e le truppe della Repubblica Sociale Italiana. Sui libri di storia è stato annoverato come uno degli scontri più rappresentativi della Resistenza italiana.

Qualche decina d’anni dopo sono iniziate le sfide sportive, per fortuna a colpi di pedale invece che di fucile. Il Passo Gavia rimase la Cima Coppi (il punto più alto del Giro d’Italia) per ben sette anni consecutivi.

Celebre la tappa del 1988 che si svolse sotto un’imprevista bufera di neve. Nel 1994 invece il Mortirolo diede la possibilità a Marco Pantani di staccare Indurain e Berzin confermando la sua natura di scalatore.

bersaglieri e tributo a pantani sul mortirolo

Il Mortirolo fu teatro di aspre battaglie nella seconda guerra mondiale e di grandi imprese in ambito sportivo: è sempre vivo nella memoria dei tifosi la performance di Pantani del 1994.

Passo Gavia e Mortirolo: i percorsi 2017

La competizione agonistica Internazionale Gavia & Mortirolo è un appuntamento importante del calendario Grandfondo 2017. Viene oragnizzata da GS Alpi di Vittorio Mevio che per l’occasione ha tracciato tre percorsi letteralmente mozzafiato, quasi per ogni età e livello di allenamento.

pendenza del mortirolo in bici

Le pendenze del Mortirolo sono impressionanti, con tratti che arrivano al 18%!

La più dura è la Granfondo con 175 chilometri e un dislivello complessivo di 4500 metri attraversando il passo Gavia, Mortirolo e Santa Cristina, con pendenze massime del 15%, 18% e 16% rispettivamente.

L’altra opzione è la Mediofondo, che contempla solamente il Gavia e Mortirolo per un totale di 155 chilometri e 3600 metri di dislivello.

Infine, la Fondo, più breve, che affronta “solo”il Mortirolo e Santa Cristina pedalando comunque per 85 chilometri e 1850 metri di dislivello.

planimetria della granfondo campionissimo

Tre i percorsi: Granfondo (175 km per 4.500 m di dislivello), Mediofondo (155 km per 3.600 m) e Fondo (85 km per 1.850 m).

La partenza

La partenza unica del Gavia & Mortirolo 2017 (Dove Osano le Aquile) sarà il 25 giugno ad Aprica (SO) alle ore 7:30 da Corso Roma, con apertura griglie alle 6:30. L’appuntamento con la storia è vicino.

Prima di iscrivervi vi invitiamo a leggere attentamente il regolamento e tutte le informazioni utili sul sito ufficiale per godervi appieno la gara senza sorprese.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.