Invia a un amico










Inviare

L’offerta di componenti H11 specifici per la nuova Componentistica Campagnolo H11 2018 si arricchisce con due nuovi set di ruote per bdc: Bora One DB e Shamal Ultra DB.

Le nuove ruote Campagnolo utilizzano la raggiatura Mega G3: la costruzione è stata migliorata e ripensata per sostenere le nuove forze in gioco dell’impianto frenante a disco H11.

ruote con freni a disco campagnolo bora one db

Le ruote Bora One DB, uno dei due modelli specifici per i freni a disco del nuovo catalogo Campagnolo.

Grazie alla tecnologia Rim Dynamic Balance i cerchi Campagnolo sia in carbonio che in alluminio sono perfettamente bilanciati perché compensano la presenza della valvola.

Nel caso del carbonio, le fibre della zona opposta sono intrecciate per controbilanciare strutturalmente il peso della valvola. Nei cerchi in alluminio viene inserito invece un elemento esterno che funge da contrappeso.

La raggiatura Mega G3 consiste in un bilanciamento perfetto della tensione.

Bora One DB (disc brake)

Per gli amanti del carbonio nascono le nuove Bora One Disc con profilo da 35 o 50 millimetri.

Il cerchio è costruito con quindici diverse tipologie di fibre di carbonio, tagliate al laser e orientate manualmente.

Il canale largo 24,2 millimetri è per tubolare e può accogliere pneumatici da 25 a 28 mm. Sarà presto disponibile anche la versione per copertoncino (solo profilo di 35 mm) con canale largo 23,5 mm.

ruote campagnolo bora one db

Le nuove Campagnolo Bora One DB per freno a disco disponibili con profilo da 35 o 50 mm.

I fori per i nipples dei raggi non sono creati forando con un trapano il canale del cerchio ma vengono inseriti internamente in fase di assemblaggio. Questa tecnologia è nominata MoMag e permette di mantenere l’integrità del carbonio senza alterarne le preziose proprietà meccaniche.

La raggiatura Mega G3 anteriore tiene conto della forza torcente del disco in fase di frenata con 24 raggi complessivi, di cui 16 incrociati dal lato del freno e 8 radiali dal lato opposto. Per la ruota posteriore la situazione è invertita per via della forza maggiore espressa in trazione dal pacco pignoni durante la pedalata e gli scatti.

I mozzi in alluminio delle Bora One sono asimmetrici con flange maggiorate dalla parte disco. Hanno una ghiera di regolazione per il serraggio ottimale dei cuscinetti ceramici USB. I perni di serraggio hanno entrambi diametri di 12 mm e passi di 100 mm per l’anteriore e 142 mm al posteriore.

La resina utilizzata per unire le fibre in carbonio del cerchio lo protegge anche dalla radiazione solare ultravioletta, rendendo superflua l’applicazione un rivestimento esterno che aggiungerebbe inutile peso. La finitura finale del cerchio appare comunque lucida.

tecnologia Rim Dynamic Balance di Campagnolo

La tecnologia Rim Dynamic Balance di Campagnolo con compensazione della valvola.

Il peso del set Bora One DB 35 per tubolare è di 1.297 grammi, 604 anteriore e 693 per il posteriore.

Il set Bora One DB 50 per tubolare segna 1.364 grammi, 639 sull’anteriore e 725 al posteriore.

Infine il set Bora One DB 35 per copertoncino registra 1.509 grammi, 703 anteriormente e 806 posteriormente.

Shamal Ultra DB (disc brake)

Le Shamal Ultra contano su un cerchio in alluminio largo 22 mm, perfetto per pneumatici da 25 millimetri sia tubeless che copertoncini. Anche in questo caso la tecnica MoMag evita la creazione di fori nel canale del cerchio mantenendo la massima solidità strutturale possibile.

ruote in alluminio Campagnolo Shamal Ultra DB

Le nuove ruote in alluminio Campagnolo Shamal Ultra DB per freno a disco.

I profili in questo caso sono diversificati: 24/27 mm all’anteriore e 27/30 mm al posteriore. La raggiatura Mega G3 asimmetrica è la stessa delle Bora One ma con 21 raggi totali per ogni ruota. Anteriormente 14 incrociati dal lato freno a disco e 7 radiali dal lato opposto e viceversa posteriormente.

Le Shamal Ultra DB hanno mozzi con flange in alluminio dal lato disco maggiorate e ghiere di microregolazione dei cuscinetti con sfere ceramiche USB.

Il corpo centrale in carbonio è prerogativa del solo mozzo anteriore in quanto le forze trasversali fra disco e trazione non ne permettono l’utilizzo al posteriore.

mozzo e raggi nelle ruote campagnolo

Il mozzo anteriore delle Bora One DB con flangia lato disco maggiorata e un particolare dei raggi nel cerchio Shamal Ultra DB.

I perni passanti sono da 12×100 all’anteriore e 12×142 al posteriore con possibilità di riduzione a 12×135 tramite adattatore.

Il peso del set ruote Shamal Ultra DB è pari a 1.540 grammi.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale Campangolo.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.