Il noto marchio di accessori Ritchey ha presentato nei giorni scorsi tre nuove pieghe manubrio dedicate a ogni tipo di percorso.

Amanti dell’avventura, appassionati di ciclocross, patiti delle velocità su strada: non c’è nessuna categoria di ciclisti che Ritchey, compagnia statunitense fondata nel 1974, non possa soddisfare con le sue componenti di alta gamma, pensate nel dettaglio per rispondere a ogni tipo di esigenza e rendere indimenticabili le uscite su qualsiasi terreno.

In questo senso i nuovi manubri Beacon, Venture Max e Streem, tutti da qualche giorno disponibili sul sito web ufficiale Ritchey, testimoniano ancora una volta la volontà della casa americana di mettere le proprie conoscenze, la propria attenzione al dettaglio e il proprio spirito innovatore al servizio del cliente.

Cliente che, a seconda del tipo di attività in cui si vorrà cimentare, potrà così scegliere fra tre prodotti diversi con caratteristiche peculiari uniche, frutto di comprovati studi e scrupolose ricerche sul campo.

Eccoli nel dettaglio…

Un uomo in sella ad una bici da gravel, impugna il nuovo manubrio Ritchey Beacon

Ritchey WCS Beacon

Contraddistinto da un drop flare (apertura verso l’esterno) di 36°, questo manubrio consente un’impugnatura molto aperta che garantisce un ottimo controllo del mezzo e notevole stabilità. Il drop da 80 millimetri e il reach da 65 millimetri aumentano il comfort quando la strada scende mentre la sezione superiore offre un comodo appoggio per le mani.

La sua linea inoltre permette di ospitare senza alcun problema borse di medie-grandi dimensioni, equipaggiamento ideale per avventure in bikepacking a lungo raggio, uscite gravel o anche spostamenti cittadini.

Il prezzo suggerito al pubblico è di 99,95 euro.

Materiale: lega leggera 7075 triple-butted
Larghezza: 40, 42, 44, 46 cm
Drop: 80 mm
Reach: 65 mm
Drop flare: 36°
Flare out:
Backsweep: 4.5°
Peso: 270 grammi (per la versione 420 mm)

Il nuovo manubrio per bici da corsa e gravel Ritchey WCS Beacon

Ritchey WCS Venture Max

Come per il Beacon, anche questa piega manubrio dal drop flare meno accentuato (24°) si presta a essere impiegata in contesti gravel e avventure in bikepacking, affrontabili in tutta comodità grazie a soluzioni come il profilo appiattito e aerodinamico della parte superiore da 38×22,5 millimetri.

Assieme a questo accorgimento, l’altro elemento di novità di questo componente è costituito dalla compatibilità con il box Shimano EW-RS910 dei gruppi elettronici Di2 che amplia l’adattabilità del manubrio.

Il prezzo suggerito al pubblico è di 94,95 euro.

Materiale: lega 7050 triple butted
Larghezze: 38, 40, 42, 44, 46 cm
Drop: 102 mm
Reach: 75 mm
Drop Flare: 24°
Flare Out:
Backsweep: 4,6°
Peso: 325 g

Il nuovo manubrio per bici da corsa e gravel Ritchey WCS Venture Max

Ritchey WCS Streem

Da tempo uno dei punti fermi della collezione Road di Ritchey, questo manubrio è stato aggiornato con una soluzione che strizza l’occhio all’estetica ovvero il passaggio interno dei cavi.

Non solo: il profilo ad ala da 38 x 22.5 mm, con drop e reach rivisti ad hoc, è stato pensato per favorire la velocità senza tuttavia rinunciare al comfort, compromesso questo che rende lo Streem perfetto tanto per un utilizzo road, racing ed endurance quanto, in certi casi, anche per il ciclocross.

Il prezzo suggerito al pubblico è di 99,95 euro.

Materiale: lega 7075 triple butted
Larghezza: 38, 40, 42, 44, 46 cm
Drop: 128mm
Reach: 73mm
Drop flare:
Backsweep: 4.7°
Peso: 275g (per la versione 420mm)

Il nuovo manubrio per bici da corsa e gravel Ritchey WCS Streem

Per ulteriori informazioni sulle pieghe manubrio Beacon, Streem e Venture Max e sugli altri prodotti del brand vi invitiamo a visitare il sito internet ufficiale Ritchey.

Articolo scritto per BiciLive.it da: Federico Guido

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Il primo network dedicato interamente alla bicicletta e a tutte le sue forme: dalla mountainbike alla strada, dalla e-bike alla fixed, dalla bici da bambino alla bici da pro.