Invia a un amico










Inviare

Borracce, portaborracce, portattrezzi: Raceone, azienda di Cervarese Santa Croce, località in provincia di Padova, è tra le più apprezzate da professionisti, amatori e semplici appassionati.

E fornisce, tra le altre, due squadre “Professional Continental”: la francese Team Delko Marseille Provence e la spagnola Burgos Pro Team.

Andiamo a conoscere meglio questa interessante realtà raccontandone le origini, la storia, i prodotti…

La voglia d’innovazione di Plasticmozzato

L’intuizione è stata di Germano Mozzato, imprenditore oggi cinquantaquattrenne, già titolare di “Plasticmozzato”, azienda sul mercato dal 1994, specializzata nella progettazione di prodotti tecnici plastici a iniezione per vari settori, tra questi: medicale, sportivo, auto ed elettrico.

La globalizzazione, però, ha portato allo stravolgimento dell’economia mondiale, molti hanno delocalizzato la produzione e per altri gli utili si sono assottigliati.

Mozzato, grande appassionato di ciclismo, un amore ereditato dal padre, ha deciso di diversificare la produzione, di creare un marchio di sua proprietà Raceone, appunto. Sono state le sensazioni a spingere l’imprenditore a verificare le necessità del settore: servivano prodotti innovativi per i professionisti, gli amatori e per chi usa la bicicletta per andare al lavoro o per le escursioni domenicali.

Germano Mozzato mentre progetta i prodotti di Raceone

Germano Mozzato al computer mentre progetta i prodotti di Raceone.

Raceone nasce nel 2013

Così nel 2013 nasce Raceone (www.raceone-it.com), uno nuovo brand che si prefigge di immettere sul mercato prodotti innovativi e di alta qualità. I benefici si vedono subito, la nuova azienda porta all’incremento di occupazione, i prodotti sono immediatamente apprezzati dai consumatori.

Mozzato si rivolge a due distributori medio-piccoli, che fanno conoscere le borracce, i portaborracce e portattrezzi in alcune regioni e l’anno successivo il marchio Raceone è già presente su tutto il territorio nazionale. L’azienda, due capannoni, uno per la produzione, l’altro utilizzato come magazzino, in poco tempo supera i confini e si fa conoscere in tutto il mondo: prodotti ottenuti con grande cura, design Made in Italy che piace sempre e un po’ di pubblicità fanno sì che la clientela si moltiplichi.

Un successo che va a premiare le intuizioni sviluppate dall’azienda di Cervarese Santa Croce.

La cura maniacale e la ricerca dei migliori materiali sono le armi vincenti, proprio come il design e la progettazione che avvengono internamente con la supervisione del titolare dell’azienda che verifica tutto di persona.

Germano Mozzato con la moglie all'interno di un punto vendita

Germano Mozzato con la moglie all’interno dell’azienda.

Raceone e i suoi prodotti al Giro d’Italia

Nel 2015 Raceone è al Giro d’Italia: borracce e portaborracce accompagnano le fatiche dell’”Androni Giocatoli” e della “Southeast Team”, una mossa che giova ulteriormente.

Partecipare al Giro, essere partner di squadre professionistiche, inoltre, equivale a mettersi alla prova, perché nelle grandi gare (a tappe o in linea) i corridori affrontano situazioni estreme.

Per questo tutto deve avere una qualità straordinaria e Germano Mozzato ha il riscontro che attendeva: i prodotti Raceone piacciono anche dai “grandi” del ciclismo.

Raceone e i ciclisti professionisti

L’azienda oggi fornisce due squadre “Professional Continental”: la francese Team Delko Marseille Provence e la spagnola Burgos Pro Team, con la quale il legame è iniziato nella scorsa stagione.

In passato, invece, erano stati gli ucraini della Kloss a servirsi dei prodotti Raceone (2016-17) e gli italiani dell’Androni Giocattoli (2015).

Nel bouquet dei team fedeli ai prodotti nati in provincia di Padova, ci sono anche tre nostre squadre under 23: General Store, Team Brilla e Palazzago Team, ma l’attenzione è rivolta anche alla Mountain Bike con: Dmt Racing Team By Marconi, Torpado Sudtirol International e Soudal Lee Cougan.

Raceone è presente anche nel mondo del triathlon con la PPRTEAM.

team ciclisti raceone

Raceone: prodotti con materiali certificati

Borraccia e portaborraccia sono uguali per tutti, non c’è differenza con i professionisti, quindi l’elevata qualità dei materiali è a disposizione di chiunque.

Le borracce Raceone sono prodotte con materiali certificati FDA (negli Stati Uniti) esenti da odori sgradevoli (facile l’equazione odore uguale rilascio di sostanze nocive); il materiale del boccaglio è lo stesso che utilizzato dalla “Chicco” per realizzare i ciucci per i bambini, mentre il tappo della borraccia è realizzato in Poliammide antiurto.

Jeko, il supporto universale

Ma quali sono i prodotti di punta dell’azienda? Iniziamo da Jeko il supporto universale utilizzabile in tutte le parte della bicicletta, apprezzato non appena è stato immesso sul mercato.

Il motivo del successo è semplice: robustezza, affidabilità, design e qualità; un mix al quale non manca veramente nulla.

Queste le sue caratteristiche tecniche: larghezza 300 millimetri nella versione large e 450 millimetri nel modello extra large. Jeko è posizionabile su tutta la bici sia che si tratti di ebike, bicicletta da corsa, MTB o trekking ed è utilizzabile su tubi di dimensione compresa tra i 30 e gli 80 millimetri oltre alle superfici piane.

L’appoggio al telaio con gomma antigraffio garantisce l’integrità della bicicletta, il fissaggio è a doppio velcro gommato e si può utilizzare con qualsiasi portaborraccia (nella confezione sono incluse viti portaborraccia).

Jeko è particolarmente indicato per le e-bike, proprio per l’assenza di spazio sui tubi.

portaborraccia jeko Raceone

Portaborraccia: X3

Tra i portaborracce X3 è il prodotto di punta, con più di un milione di pezzi venduti (Complimenti! NdR). Infatti, X3 Raceone è leggero (pesa 30 grammi) e resistente, è disponibile in varie colorazioni; la finitura interna è lucida e quella esterna è opaca.

Il profilo a rondine lo rende inconfondibile, X3 è frutto di studi ingegneristici e aerodinamici per garantire il miglior coefficiente di penetrazione dell’aria e la massima funzionalità nelle fasi di estrazione e inserimento della borraccia.

Il corpo costruito attraverso la lavorazione di un tecno polimero ad altissima densità dona al portaborraccia X3 la giusta flessibilità e un’elevata resistenza alla torsione.

Il fissaggio al telaio avviene attraverso un sistema esclusivo brevettato da Raceone composto da due piastrine regolabili che aumentano la superficie d’appoggio del portaborraccia, creando un accoppiamento perfetto.

Portaborraccia x3  Raceone

Portaborraccia: KELA

Tra i prodotti di Raceone che riscuotono grande successo, c’è il nuovo portaborraccia a estrazione laterale KELA, utilissimo per le modalità di inserimento della borraccia: diagonale, orizzontale e verticale.

Si tratta di un portaborraccia appositamente pensato per telai di piccole dimensioni, specialmente quelli FULL MTB e E-bike, perché semplifica molto l’inserimento e l’estrazione della borraccia.

KELA (pesa 30 grammi) è realizzato in tecnopolimero rinforzato per donargli la giusta flessibilità e una elevata resistenza alla torsione, per la realizzazione si sono resi necessari numerosi studi ingegneristici utili a garantire la migliore efficienza in tutte e tre le possibili modalità di estrazione e inserimento della borraccia.

KELA è proposto nelle colorazioni: nero-giallo fluo; nero-rosso e nero-nero lucido.

portaborraccia laterale kela  Raceone

Borraccia: XR1

La borraccia XR1 (disponibile in due versioni, 600 e 750 centilitri) è nata dall’esperienza maturata nelle competizioni sportive, infatti il design è stato studiato proprio per migliorare la presa. Per lo sviluppo e la realizzazione si è privilegiato l’utilizzo di materiali biocompatibili, utilizzati dall’industria alimentare, materiali che rispettano le normative internazionali.

Il tappo di XR1 è in poliammide, unico nella sua categoria, è resistente agli urti anche quando si utilizza la borraccia nei periodi più freddi dell’inverno. La bottiglia in polietilene medicale è esente da sgradevoli odori. Il tappo è dotato di cover di protezione, utile nell’estremo off-road.

borracce xr1  Raceone

Borraccia Termica: IGLOO

Un altro prodotto che ha riscosso grande successo è la borraccia termica IGLOO (peso 138 grammi; diametro 74 millimetri), disponibile nelle quattro varianti di colore: rosso, bianco, verde fluo e blu.

IGLOO realizzata con doppia barriera e intercapedine riflettente, mantiene freschi i liquidi per 2 ore, la capienza è di 550 millilitri. La nuova borraccia termica è stata studiata e realizzata nei laboratori Raceone e garantisce un’alta efficienza di isolamento, ergonomia e igiene. I materiali utilizzati sono in linea con le leggi internazionali.

Alcune borracce termiche Igloo di Raceone

Intervista a Germano Mozzato

Abbiamo incontrato il fondatore e il direttore di Raceone, Germano Mozzato, per due chiacchiere sulle attività del suo brand e la sua storia.

[BiciLive.it]: Raceone nasce dalla sua passione per il ciclismo?
[Germano Mozzato]: Sì, penso di essere uno dei pochi che la mattina, quando legge “La Gazzetta dello Sport” la apre al contrario, lo faccio da 25 anni… parto dal fondo perché sono quelle le notizie e le interviste che mi interessano.

[BiciLive.it]: Qual è il suo corridore preferito?
[Germano Mozzato]: Peter Sagan, un campione, un vincente in corsa e un grande personaggio… Anzi, da imprenditore direi che è il testimonial ideale per qualsiasi azienda.

[BiciLive.it]: Da ragazzino invece, tifava per…
[Germano Mozzato]: Mi piacevano un po’ tutti, ma avevo una predilezione per Vladimiro Panizza. Quando ne ho la possibilità dagli ex corridori mi faccio raccontare aneddoti sia sulla sua carriera sia su quella dei campioni dell’epoca.

Germano Mozzato all'interno del suo punto vendita

[BiciLive.it]: Raceone è nata perché…
[Germano Mozzato]: Perché nel 2013 il mercato dei portaborraccia aspettava nuovi prodotti, che portassero innovazione e qualità. Con Plasticmozzato avevamo vent’anni di storia, c’erano i presupposti per creare prodotti che potessero piacere e fare breccia sul mercato.

[BiciLive.it]: Immagino siano serviti ricerca e sviluppo!
[Germano Mozzato]: Certamente, ma come dicevo ho dei collaboratori molto validi. La progettazione di borracce e portaborracce avviene per il 90% all’interno dell’azienda, questo per noi è motivo di orgoglio.

[BiciLive.it]: Nel 2015 con l’Androni Giocattoli siete stati al Giro d’Italia, la produzione per le squadre professionistiche vi ha portato a investire ulteriormente in tecnologia?
[Germano Mozzato]: Sì, inoltre ci ha dato la possibilità di testare i prodotti nelle condizioni estreme che si hanno solo nelle gare dei professionisti. Abbiamo ottenuto le risposte che volevamo.

[BiciLive.it]: Qual è il prodotto più venduto?
[Germano Mozzato]: X3, il portaborraccia per le biciclette da strada, ne abbiamo venduti più di 1 milione di pezzi. Comunque, sempre tra i portaborraccia, ci sta dando grande soddisfazioni KELA, che è nato per le mountain bike e per le e-bike.

[BiciLive.it]: Jeko, il supporto universale è un altro prodotto che piace…
[Germano Mozzato]: Sì, ha ragione. È piaciuto subito perché si può utilizzare su tutte le parte della bici, poi ha robustezza, affidabilità, design, qualità costruttiva. Nello studiare la realizzazione di Jeko abbiamo focalizzato la nostra attenzione sulle parti che vanno a contatto con la bici. La zona di appoggio ha un gommino in gel che aumenta il grip e non graffia il telaio, sul velcro di fissaggio abbiamo messo un particolare rivestimento in silicone per eliminare qualsiasi possibilità di scivolamento. Molte volte i dettagli fanno la differenza.

borraccia race one made in italy

[BiciLive.it]: C’è differenza di peso tra i prodotti per le squadre professionistiche e quelli che immettete sul mercato?
[Germano Mozzato]: No, il peso è lo stesso. Noi ci distinguiamo per la qualità dei materiali utilizzati, nelle borracce utilizziamo materiali certificati FDA esenti da odori sgradevoli. E poi pensi, il boccaglio è realizzato con lo stesso materiale che “Chicco” utilizza per i ciucci dei bambini.

[BiciLive.it]: Una curiosità, quante borracce utilizza una squadra di ciclismo in una stagione agonistica?
[Germano Mozzato]: In una stagione agonistica un team Word Tour ne consuma 30.000, l’equivalente di due Tir.

[BiciLive.it]: Progetti per il futuro?
[Germano Mozzato]: Ogni anno si cerca di proporre un nuovo prodotto…

Nel ringraziare Germano Mozzato per il tempo che ci ha concesso invitiamo i nostri lettori a continuare a seguirci, BiciLive.it ha in programma dei test su un paio di prodotti di punta marchiati Raceone…

Invia a un amico










Inviare
iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Appassionato di ciclismo, non si perde un Mondiale dalla vittoria di Moser a San Cristobal nel 1977. Adora le classiche di un giorno e le tappe di montagna dei grandi giri. Come tutti ha una bicicletta... e cerca di tenerla in garage il meno possibile.