Invia a un amico










Inviare

La nuova bicicletta Orbea Terra è la proposta gravel del marchio basco Orbea: un’interessante bici in carbonio, resistente, versatile e adatta a ogni terreno.

Caratteristiche del telaio della bicicletta gravel Orbea Terra

Il telaio della bicicletta gravel Orbea Terra è un monoscocca in fibra di carbonio OMP, pensato appositamente per affrontare sterrati e ride avventurosi: la parte superiore del telaio è composta da elementi a sezioni ridotte che, flettendo, garantiscono il comfort necessario su strade dissestate.

La parte inferiore che, partendo dal tubo obliquo si connette al movimento centrale e prosegue lungo i foderi bassi, è realizzata con sezioni sagomate e generose per garantire reattività ed efficienza nel trasferimento di potenza alla ruota posteriore.

telaio monoscocca in carbonio OMP dell'Orbea Terra

Il telaio dell’Orbea Terra è un monoscocca in fibra di carbonio OMP e nella parte superiore la sezione degli elementi è minore per garantire maggiore confort nello sterrato.

Il reggisella è predisposto per ospitare la batteria dei gruppi elettronici.

Il tubo sterzo con cuscinetti integrati ospita la forcella conica da 1-⅛ 1-½ in carbonio che nasconde nello stelo di sinistra il tubo del freno idraulico, in una soluzione pratica ed elegante.

Foderi bassi della gravel bike orbea terra

I foderi bassi dell’Orbea Terra hanno dimensioni importanti per aumentare reattività ed efficienza nel trasferimento di potenza alla ruota posteriore.

Geometrie della bicicletta Orbea Terra

Orbea Terra utilizza la “all road geometry” con tubo sterzo più alto che aumenta il comfort durante giri lunghi e facilita la guida nei tratti impegnativi.

I foderi bassi hanno una lunghezza maggiorata e, oltre a garantire più spazio tra gomme e telaio, contribuiscono ad allungare l’interasse, il che si traduce in un riding più stabile ed un comportamento della bicicletta più prevedibile.

tubo sterzo e geometria all road geometry della orbea terra

Le geometria del telaio dell’Orbea Terra è “All Road Geometry”, con il tubo sterzo più alto per garantire comfort e facilità di guida

Dettagli della Orbea Terra, una gravel bike al passo coi tempi

Il telaio è predisposto per montare dei freni a disco di tipo flat mount con dischi da massimo 180 mm sull’anteriore e 160 mm sul posteriore.

Le ruote utilizzano perni passanti da 100×12 mm e 142×12 mm, inoltre sul telaio sono presenti dei supporti per installare i parafanghi.

Tutti i cavi passano internamente al telaio mantenendo il montaggio ordinato e regalando linee più pulite alla bicicletta.

passaggio cavi interno dell'orbea terra

I cavi interni conferiscono all’Orbea Terra un aspetto pulito senza intaccare il carattere aggressivo di questa gravel bike spagnola.

Versatilità della gravel bike Orbea Terra

La Orbea Terra si presenta come una bici per affrontare sterrati ma può essere utilizzata anche su strada o per il ciclocross. Per approfondire l’argomento gravel bike vi consigliamo la lettura del nostro tutorial.

La Terra presenta quindi la possibilità di cambiare gomme, montando normali copertoncini da strada in aggiunta ai parafanghi, trasformandosi così in una bici da strada, per il commuting o per l’allenamento invernale.

copertoni da sterrato della gravel orbea terra

Nata come gravel bike, con un rapido cambio di pneumatici l’Orbea Terra può essere usata come bici da strada, da ciclocross o anche per il commuting grazie alla possibilità di montare i parafanghi.

Pur non avendo l’attitudine corsaiola di una cyclocross, con un rapido cambio di gomme è possibile affrontare senza problemi e con grande soddisfazione una gara di CX domenicale.

Oltre alla versatilità di utilizzo, le soluzioni tecniche presentano gli standard moderni più diffusi, lasciando aperte svariate possibilità di montaggio.

La scatola del movimento centrale PF30 con un diametro di 46 mm può alloggiare guarniture con perni da 24 mm e da 30 mm, questo aumenta il numero di opzioni disponibili per la trasmissione dando la possibilità di scegliere diversi tipi di guarniture.

movimento centrale della gravel bike orbea terra

Grazie alla scatola del movimento centrale PF30 con un diametro di 46 mm, è possibile montare diversi tipi di guarniture, dalla monocorona alla doppia o tripla.

Montaggi e prezzi gravel bike Orbea Terra

Orbea propone la gravel bike Terra in 5 diverse versioni. Sul sito potrete inoltre personalizzare completamente la vostra bici modificando la componentistica e scegliendo la colorazione che più vi piace attraverso un editor dedicato.

Le versioni di serie sono tutte dotate di sistema frenante idraulico e copertoncini Schwalbe G-One da 40 mm.

Si va dai 2.799 euro della Terra M30-D e M31-D ai 4.699 euro della Terra M20i-D con Shimano Ultegra Di2, passando per i 3.199 euro della Terra M20-D e i 3.599 euro della Terra M21-D.

orbea terra M20iD con cambio elettronico Shimano Ultegra Di2

La gravel bike Orbea Terra è proposta in 5 versioni con prezzi dai 2.799 ai 4.699 euro. Il top di gamma è la M20iD con cambio elettronico Shimano Ultegra Di2.

Le differenze sostanziali tra una versione e l’altra riguardano le ruote e il gruppo: potrete scegliere fra i gruppi Shimano 2×11 meccanici o elettronici e i gruppi Sram 1×11.

Le ruote proposte sono le Fulcrum Racing 5 DB, Fulcrum Racing Sport DB, Mavic Aksium Disc e Mavic Ksyrium Pro All Road Disc.

Orbea Terra M31D per il ciclocross e il gravel

Il modello più economico della gamma Orbea Terra è l’M31D (2.799 euro).

Conclusioni

La gravel bike Orbea Terra si rivela quindi la scelta ideale se le vostre avventure vi portano in terreni accidentati o se cercate una bici multifunzionale e versatile che vi garantisca comfort, robustezza e sicurezza in varie situazioni, pur mantenendo lo spirito sportivo di una bicicletta in carbonio.

Qui potete trovare le altre proposte interessanti per il 2017 in fatto di gravel bike.

Per maggiori informazioni sulla Orbea Terra consulta il sito Orbea.com

A proposito dell'autore

Nasce a Milano, città in cui fa della bicicletta un mezzo di trasporto, un lavoro e uno stile di vita. É cresciuto col movimento ciclistico milanese, alimentandosi di questo e alimentandolo a sua volta. Ha lavorato come corriere in bici e ha vissuto tra le Alpi lavorando per un’azienda del settore ciclistico come fotografo e web developer. Attualmente viaggia in Italia e in Europa lavorando come guida di cicloturismo.