Invia a un amico










Inviare

La casa Spagnola Orbea lancia sul mercato la nuova Orca Aero, una bicicletta da corsa che sfrutta le ultimissime tecnologie aerodinamiche permesse dal nuovo regolamento UCI, per fendere l’aria e guadagnare preziosi secondi sugli avversari.

I nuovi elementi aerodinamici partono dalla forcella freeflow, perfettamente integrata con il telaio e il manubrio. Più larga e stretta, riduce la pressione dell’aria fra la ruota e se stessa, permettendo un guadagno netto di circa 4 Watt, stimati dall’azienda in circa 8.5 secondi più veloce su una distanza di 50 km.

orbea orca aero 2018 alla galleria del vento del politecnico

La Orbea Orca Aero 2018 è stata testata alla galleria del vento di Milano e sfrutta al meglio le nuove regole UCI in ambito aerodinamico.

L’Orca Aero è estremamamente rigida grazie alle sue sezioni oversize che le consentono di scaricare a terra tutta la potenza espressa negli scatti e in volata. La coda del tubo obliquo risulta essere accorciata per attenuare il flusso d’aria verso i portaborraccia.

I lati dei tubi sono appiattiti, riducendo la superficie impattante con l’aria e migliorando di conseguenza il coefficiente di penetrazione anche a basse velocità.

La forcella freeflow, larga e stretta

La forcella freeflow, larga e stretta, permette un guadagno di 4 W, traducibile in circa 8″ ogni 50 km.

Il reggisella della nuova Orca Aero ha un forma ovale che riduce le turbolenze fra le gambe in pedalata e può ospitare all’occorrenza la batteria interna per le trasmissioni elettroniche come il nuovo Shimano Ultegra Di2.

Inoltre, grazie a due morsetti possiamo variare l’arretramento, ottenendo molteplici regolazioni e personalizzazioni a beneficio del corretto posizionamento in sella.

reggisella e ICR per il cablaggio

Il reggisella ovale ha due morsetti per regolare l’arretramento mentre il sistema ICR consente un controllo ottimale del cablaggio.

Con il sistema ICR Plus di Orbea si ottiene la compatibilità sia con i cambi elettronici che con quelli tradizionali meccanici. I cablaggi passano internamente e seguono il percorso migliore per minimizzare gli attriti interni e la manutenzione, il tutto nella massima silenziosità.

Il telaio della bici da corsa Orca Aero 2018 è estremamente versatile con i suoi numerosi supporti e attacchi multipli sul tubo obliquo per poter scegliere quanta acqua portare con sé, mantenendo un baricentro basso.

orbea orca aero 2018 m11 sram red etap

Il modello top di gamma è l’Orbea Orca Aero M11 iTEAM con il cambio elettronico SRAM Red eTAP (7.899 euro).

Orbea Orca Aero 2018: allestimenti e prezzi

La bdc Orca Aero 2018 è disponibile in 6 allestimenti presso i punti vendita autorizzati, li elenchiamo qui sotto in ordine di prezzo decrescente:

  • M11 iTEAM con cambio SRAM Red eTAP a 7.899 euro
  • M10 iTEAM con Shimano Dura-Ace 9150 Di2 a 7.499 euro
  • M10 TEAM con Shimano Dura-Ace 9100 a 4.799 euro
  • M20 iTEAM con Shimano Ultegra Di2 R8050 SS a 3.999 euro
  • M20 TEAM con Shimano Ultegra R8000 SS a 3.299 euro
  • M30 TEAM con Shimano 105 5800 a 2.999 euro

Tutte le versioni sono personalizzabili con il configuratore online Myo di Orbea che lascia la libertà di scegliere la finitura dei vari colori, variare alcuni componenti, impostare l’ergonomia della propria taglia e perfino personalizzarla con un nome.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.