Invia a un amico










Inviare

Lo storico marchio italiano Cicli Olympia ha svelato il suo ultimo modello, una bicicletta da corsa leggera, aerodinamica, ottima sia per l’endurance sia per le grandi salite, la Olympia Leader.

Quest’ultimo lavoro dell’azienda di Piove di Sacco (PD) nasce con l’obiettivo di presentare sul mercato una bici moderna, con freni a disco e attenta alle tecnologie, ma con quello stile classico che ha sempre caratterizzato il marchio.

La Olympia Cicli venne fondata nel lontano 1893 a Milano da Carlo Borghi come fabbrica produttrice di biciclette e motociclette. Negli anni ’30 e ’40 l’azienda fu molto attiva nelle principali corse italiane come il Giro d’Italia, con il secondo posto con Enrico Mollo nel 1940, e la Milano-Torino, con la vittoria di Pietro Chiappini nel 1941.

Una bicicletta da corsa Olympia Leader 2020 con deragliatore posteriore Shimano Ultegra meccanico

La versione della Olympia Leader 2020 con deragliatore posteriore Shimano Ultegra meccanico.

A fine anni ’60 il marchio venne acquisito dalla famiglia Fontana che trasferì la produzione in Veneto, nella provincia di Padova. Negli anni è stato tutto un crescendo che ha portato la Cicli Olympia a vincere il premio “Compasso d’Oro” e l’inserimento nell’ADI Design Index, annuario italiano del design che raccoglie le produzioni più blasonate.

Andiamo ora a parlare dell’ultimo modello top di gamma dell’azienda, concentrandoci sulle tecnologie utilizzate, come gli speciali materiali e le tecniche di produzione, le geometrie che coniugano endurance e race, e la vasta scelta dei componenti messi a disposizione da Cicli Olympia.

Una bici da corsa Olympia Leader 2020

Olympia Leader: tecnologie, geometrie e componentistica

La Olympia Leader viene sviluppata grazie all’unione di tre fibre di carbonio: si tratta di tre compositi della TorayT1000 (resistenza e rigidità), T800 M40J (elasticità).

Il tutto è ottenuto attraverso l’utilizzo della tecnologia EPS che compatta il materiale all’interno grazie a un inserto espanso in latex, capace di eliminare la resina in eccesso e di mantenere una superficie pulita.

Il peso del telaio è di soli 850 grammi (misura 54,5).

La geometria della Olympia Leader è di impronta tradizionale: gli ingegneri si sono adoperati per rendere leggermente spigolose tutte le sezioni al fine di rendere più stabile il mezzo.

La forcella è modificata per offrire maneggevolezza (rake ridotto a 42 mm), mentre il carro posteriore aerodinamico è studiato per il montaggio di copertoni da 28 millimetri. La stabilità è offerta anche dal solido e affidabile sterzo da 1-1/2 x 1-1/2.

Una bicicletta Olympia Leader 2020 con cambio SRAM Force eTap AXS

La versione della bici da corsa Cicli Olympia Leader 2020 con cambio SRAM Force eTap AXS.

La parte anteriore è invece caratterizzata da alcune nervature di rinforzo con tubi dalla sezione più ampia.

Il collarino reggisella è a scomparsa, mentre sul tubo obliquo è presente una “porta” in grado di ospitare la centralina di controllo di un gruppo elettronico o di inserire i cavi all’interno del telaio nel caso di impianto tradizionale.

La Olympia Leader è disponibile in cinque allestimenti base, ma è possibile scegliere il set di ruote da montare in base alle proprie preferenze.

Le configurazioni standard prevedono anche la scelta della trasmissione: 
SRAM Red eTap AXS (7.148 euro)
SRAM Force eTap AXS (4.620 euro)
Shimano Dura-Ace Di2 (5.565 euro)
Shimano Ultegra Di2 (4.857 euro)
Shimano Ultegra meccanico (3.683 euro)

Ogni gruppo possiede un allestimento che si “conforma” alla scelta della trasmissione, ma come abbiamo detto precedentemente c’è la possibilità di montare il set di ruote favorito che caratterizza la composizione della Olympia Leader. Si potrà scegliere tra le Miche Syntium, Race o SWR, tra le Vision Metron SC40 e le Vittoria Quarano 46.

Il solo kit telaio è sul mercato al prezzo di 2.620 euro (IVA inclusa).

La versione top di gamma dell'Olympia Leader 2020: quella con trasmissione SRAM Red eTap AXS

La versione top di gamma dell’Olympia Leader 2020: quella con trasmissione SRAM Red eTap AXS.

Riguardo agli altri componenti, uguali per ogni allestimento, troviamo una sella Selle Italia SP-01 Ti316, un reggisella Leader Aeroshapes Monocoque UDC, e copertoni a scelta tra i Vittoria Rubino e i Vittoria Zaffiro.

Sul discorso taglie sono disponibili sei grandezze diverse (52 – 53,5 – 54,5 – 55,5 – 56,5 e 58,3) e tre colorazioni: bianco-nera, nera, e rosso-nera.

Per ulteriori informazioni sulla Olympia Leader e sugli altri prodotti dell’azienda, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale Cicli Olympia.

Gli appassionati di bdc possono anche leggere il nostro Speciale sulle bici da corsa 2020.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ama scrivere fin da quando era piccolo e questo lo ha portato a raccontare storie sul suo sport preferito, il ciclismo. Un'attività fisica che prova anche a praticare sia per piacere sia soprattutto per capire le difficoltà, le fatiche ma anche le gioie e i successi dei campioni che ogni giorno ci emozionano sulle strade.