Invia a un amico










Inviare

In ogni sport, ma ovviamente a noi sembra che nel ciclismo questo ragionamento valga ancora di più, la divisa è un qualcosa che è ben di più di un semplice capo d’abbigliamento: la maglia è insieme simbolo di appartenenza a un gruppo, base d’uguaglianza e bandiera della passione comune.

E quindi diventa importante dare la forma migliore, quella che più ci piace, a questa passione, e ad aiutarci a pensare e quindi realizzare un abbigliamento personalizzato per il ciclismo troviamo Santini.

Nato nel 1965, Santini Maglificio Sportivo si specializza fin da subito nell’abbigliamento tecnico da ciclismo e da allora ha accumulato decenni di storia e successi che lo hanno portato a rifornire prestigiosi team di ogni livello.

Notevole la percentuale di divise e capi forniti all’estero, con circa l’80% della produzione che ha varcato i confini italiani. L’ultimo grande risultato lo potete vedere in una delle foto a corredo di questo articolo, con un sorridente Peter Sagan, vincitore ai mondiali con la nazionale slovacca, che indossa un body creato proprio da questa azienda bergamasca.

Il ciclista Peter Sagan, vincitore del mondiale su strada del 2015, veste capi Santini

Sviluppo tecnologico non significa soltanto migliori sistemi produttivi o nuovi tessuti e materiali all’avanguardia ma anche apertura verso nuove possibilità di rapporto con chi poi, alla fine, indossa quelle divise. Significa quindi poter dare ancora più ascolto alle esigenze delle squadre e dei singoli e, infine, significa essere sempre più in grado di soddisfare quelle stesse esigenze, rendendo sempre più diversi e personalizzabili i vari capi.

E quindi se un tempo il rapporto fra la squadra e colui che forniva le divise si sviluppava su determinate basi, ora è possibile un dialogo molto più strutturato che permette al ciclista di partecipare in modo molto più attivo al processo di creazione.

Ma come funziona l’innovativo metodo proposto da Santini?

Il negozio online di Santini Maglificio Sportivo

Divise personalizzate: clicca, crea, ordina, ricevi!

Entrando nel sito web www.santinicustom.it verremo guidati passo per passo nelle varie fasi di personalizzazione della divisa, e non pensiate che si tratti solo di decidere linee e colori: disegni, comfort, stile e performance sono solo alcuni dei campi sotto il vostro controllo e in poche, semplici fasi potrete decidere aspetti quali il tessuto, le grafiche, la tecnica utilizzata, taglio e fondello, finendo con il creare un prodotto quasi finito.

Completata questa fase, verrete quindi messi in contatto con un agente di zona che verrà a trovarvi sia per farvi esaminare direttamente i materiali sia per elaborare un preventivo dettagliato, tenendo conto del budget a vostra disposizione.

Confermato l’ordine ecco che il reparto grafico elaborerà il disegno proposto dal cliente, perfezionando se necessario alcuni elementi, e sottoporrà alla sua attenzione varie proposte, tutte fedeli, fra le quali scegliere quella più adatta.

A questo punto è sufficiente una conferma per ricevere le divise della squadra, rigorosamente made in Italy e confezionate nello stabilimento di Bergamo, con gli stessi metodi e cura riservati ai grandi team professionistici.

Abbigliamento personalizzato per ciclisti firmato Santini Maglificio Sportivo

Può sembrare una questione di poco conto ma è, al contrario, specchio importante dell’evoluzione che il ciclismo vive in ogni campo e che, ogni giorno che passa, rende il ciclista sempre più consapevole, attivo e in controllo.

Il ciclista contemporaneo (e quindi anche i team, a qualsiasi livello agonistico) ha una identità sempre più forte e precisa, una identità che passa anche attraverso le scelte di abbigliamento personalizzato: ogni scelta pesa e conta e indossare una divisa creata da noi è ben diverso rispetto a indossarne una pensata da chi non ci conosce.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.