Invia a un amico










Inviare

Nel ciclismo su strada è da poco iniziata la nuova stagione e Boa Technology Inc., azienda con sede a Denver in Colorado e famosa in tutto il mondo per aver brevettato il sistema di allacciatura Boa Fit System conferma la sua partnership con alcuni dei più importanti team del circuito UCI World Tour 2020.

In particolare stiamo parlando della Bora – Hansgrohe Professional Cycling, la squadra di Peter Sagan e la formazione femminile della Canyon/Sram Racing.

Orgogliosa di supportare due team prestigiosi, il brand è presente con il suo sistema brevettato in diversi settori oltre a quello del ciclismo. La versatilità della tecnologia è apprezzata a livello mondiale e in diverse discipline quali l’escursionismo, l’atletica ma anche negli sport acquatici e invernali.

Il marchio americano mette a disposizione degli atleti la conoscenza e l’esperienza dei suoi tecnici, che sperimentano le nuove soluzioni all’interno del progetto Boa Performance Fit Lab.

Le scarpe Specialized con rotella Boa 2020

Le parole di Alois Badegruber, Managing Director di Boa EMEA e VP BU Mountain, confermano l’impegno del marchio Boa verso il mondo dello sport e, nello specifico, nel ciclismo a fianco di Bora-Hansgrohe e Canyon/SRAM. “Ci impegniamo al massimo per essere ottimi partner e lavoreremo a stretto contatto con i team per garantire prodotti in grado di migliorare la loro experience dall’allenamento alla gara stessa”, dichiara Badegruber.

Lo stesso aggiunge la crucialità di queste due partnership: “La presenza di Boa sul mercato e nel Peloton sono entrambi molto importanti per noi mentre continuiamo la nostra ricerca per migliorare le performance del prodotto.”

Il velocista Pascal Ackermann che stringe le scarpe Specialized con rotella Boa 2020

Boa e il team Bora-Hansgohe

La squadra Bora – Hansgrohe Professional Cycling, riconoscibile nel gruppo per il colore verde e nero della divisa, sarà affiancata nel 2020 da Specialized sia per quanto riguarda biciclette da corsa sia per le scarpe da ciclista: su quest’ultime è equipaggiato il sistema Boa Fit.

Ma c’è di più: la tecnologia Boa sarà presente anche sulle calzature Adidas Terrex e Saucony che vestiranno sia atleti che staff del team.

Con 27 corridori tra le sue fila, di cui cinque in entrata nel 2020, la Bora – Hansgrohe è pronta per iniziare la stagione al meglio con l’ambizione giusta per cercare di fare sue le corse importanti del panorama mondiale. Boa vuole accompagnare la squadra durante tutte le manifestazioni, con impegno ed efficacia.

L’opinione che hanno all’interno della formazione tedesca è molto positiva e confermata dalla dichiarazioni di Ralph Denk, il Team Manager. “I prodotti Boa sono orientati alla performance, approccio che noi della squadra BORA – Hansgrohe condividiamo. Per noi è davvero molto importante avere un forte partner per quanto riguarda i sistemi di fit. La passione per il ciclismo è quello che ci unisce e ci guida con un unico obiettivo: equipaggiare i nostri rider con i migliori prodotti.”

Non sono da meno anche alcuni atleti che, chi è appassionato di ciclismo, ha imparato a conoscere grazie alle proprie imprese. Non parliamo soltanto di Peter Sagan, forse il più famoso della squadra, ma anche del velocista Pascal Ackermann. Arrivando in prossimità del traguardo non pensa più a niente, si focalizza soltanto sulla volata e ammette: “Quando stringo la rotella Boa so che quel momento è arrivato.”

La formazione maschile del team Bora-Hansgohe 2020

Anche Maximilian Schachmann, il campione tedesco della prova in linea, si dichiara molto soddisfatto della tecnologia Boa: “La rotella Boa mi permette sempre di fare regolazioni precise alla mia scarpa. Quando la gara si fa seria, con un semplice click rendo il fit delle mie scarpe perfetto, per dare il massimo fino al traguardo!”.

L’austriaco Felix Großschartner, che spesso si cimenta in altre discipline, conferma invece la versatilità di Boa: “Che si tratti di fare hiking, ski touring o giocando a golf, posso contare su una perfetta tenuta del piede e sulla possibilità di perfezionare il mio fit.”

L'atleta che sistema le scarpe con rotella Boa 2020

Boa e il team Canyon/SRAM

Con il rinnovo 2020, la partnership tra Boa e la formazione femminile Canyon/SRAM giunge al quinto anno. È la conferma della solidità dei prodotti del brand americano e della loro affidabilità.

Anche in questo caso il Boa Fit System sarà applicato oltre alle scarpe da ciclismo anche a quelle da corsa e da training. Le atlete e tutto il team potranno così beneficiare della tecnologia a 360 gradi.

Ronny Lauke, il Team Manager&Sport Director CANYON/SRAM, conferma la fiducia e la serietà di Boa con queste parole: “Boa è stato partner di questa squadra fin dall’inizio, permettendoci di utilizzare differenti tipi di scarpe, tutte dotate del comfort e l’affidabilità che contraddistinguono il Boa Fit System.”

La formazione femminile del team team Canyon/Sram 2020

Le atlete della squadra, in particolare la tedesca Lisa Kein e l’austriaca Tiffany Cromwell, si dichiarano molto soddisfatte della tecnologia Boa.

Per la prima: “Il suono della rotella del Boa Fit Sytsem è il segno che sono pronta a pedalare.”

La seconda è invece decisamente contenta della precisione di calzata: “Mi permette di sistemare il fit in maniera perfetta senza punti di pressione, proteggendo il mio piede quando spingo alla massima potenza.”

La conferma della qualità dei prodotti su cui è possibile trovare la famosa rotella del sistema Boa si ritrova nelle parole di questi atleti professionisti che necessitano di performance e comfort sia durante gli allenamenti che durante le gare. Il rinnovo per la stagione 2020 con le formazioni Bora – Hansgrohe e Canyon/SRAM ne è un’ulteriore dimostrazione ed è motivo di orgoglio dell’azienda di Denver.

Chi volesse approfondire riguardo tutti i prodotti del marchio sia per il ciclismo che per gli altri sport in cui il Fit System è applicato, può visitare direttamente il sito web ufficiale Boa.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Un ingegnere comasco con il cuore diviso tra mountain bike, che pratica per diletto nel tempo libero, e la corsa su strada, che ama seguire in TV e dal vivo. La passione per la prima nasce per amore della natura, la seconda grazie ad un nonno tifoso sfegatato del Pirata.