In queste ultime tre settimane di piena emergenza pandemia Coronavirus si stanno moltiplicando le iniziative per aiutare tutti noi a restare in casa, rispettando le limitazioni imposte dal governo, senza annoiarci o poltrire.

Oggi segnaliamo quella organizzata da A.R.I. (Audax Randonneur Italia), l’associazione ufficiale italia dei ciclisti randonnée, in collaborazione con gli atleti della Nazionale Italiana Randonneur.

L’informazione ci arriva direttamente dalla nostra redattrice Cinzia Vecchi (nella foto in copertina, socia ARI), che ci ha spiegato come l’iniziativa abbia coinvolto circa sessanta randonneur, la stragrande maggioranza dei quali appartenenti alla Nazionale Italiana.

Sono stati realizzati quattro video, il contributo dell’associazione e dei suoi membri per cercare di prevenire e fermare la diffusione del contagio da Coronavirus, con la consapevolezza che è pur sempre una cosa assai “facile” rispetto al sacrificio di chi lavora sul “fronte” dell’assistenza medica.

Il motto che accomuna e scalda i cuori dei randonneur di tutto il mondo – fachiri su pedali abituati a percorrere le strade per centinaia, a volte migliaia di chilometri – è “Né forte né piano ma sempre lontano”, ma oggi questi appassionati ciclisti pedalano solo in casa, andando lontano solo con il pensiero e la fantasia.

Oggi il “mantra”, la parola d’ordine, il nuovo motto sono: #NoiPedaliamoACasa e #IoPedaloACasa

In questi video lo dicono e lo testimoniano da ogni parte d’Italia, in un’unica scelta solidale, in questo momento difficile per il nostro Paese e per il mondo intero. Quando questa drammatica situazione sarà finita, e solo allora, torneranno a respirare il vento lontano e con più passione di prima.

I randonneur vogliono assumere un comportamento responsabile, perché solo in questo modo – ne sono convinti loro e ne siamo convinti noi di BiciLive.it – che usciremo quanto prima da questa emergenza.

E allora ricordiamoci: #NoiPedaliamoACasa e #IoPedaloACasa

Anche noi di BiciLive.it abbiamo detto la nostra sul rimanere il più possibile all’interno delle nostre abitazioni nell’articolo Bici e Coronavirus: restiamo a casa ma pedaliamo.

Abbiamo anche consigliato tre libri sul ciclismo storico pubblicati nel 2020 da leggere durante le lunghe giornate di quarantena e alcuni allenamenti ad alta intensità da fare sui rulli per i ciclisti che vogliono comunque mantenere o migliorare la propria condizione fisica.

Per chi vuole approfondire la conoscenza con il mondo delle randonnée consigliamo di visitare il sito ufficiale di ARI: www.audaxitalia.it

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ciclista urbano per passione e necessità, Alessio lavora da sempre su computer e internet, oggi principalmente come consulente e formatore di SEO e web marketing. Si è unito al team di bicilive.it per poter scrivere di alcuni dei suoi argomenti preferiti - le biciclette e la tecnologia - e conoscere tanti esperti ciclisti con cui condividere consigli e buone abitudini, magari pedalando insieme.