Invia a un amico










Inviare

L’attenzione verso i prodotti aerodinamici da parte dei ciclisti e i marchi è in costante crescita. Nelle gare professionistiche sono ormai rari gli atleti che non indossano un casco aerodinamico da strada.

La difficoltà principale nel progettare un casco da strada aerodinamico deriva dal sottile equilibrio tra ventilazione e incremento dell’ efficienza aerodinamica; per questo motivo le case produttrici investono tempo e denaro nei test in galleria del vento.

Tra i numerosi stand presenti a Eurobike la quasi totalità di marchi produttori di caschi possedeva in catalogo un modello di casco aerodinamico da strada.

In questo articolo vi presenteremo i nuovi modelli che entreranno a far parte della collezione 2017.

Briko Ventus

Il nuovo casco aerodinamico della casa italiana adotta il sistema di sicurezza Protetto System, un inserto in materiale specifico antishock, inserito nei punti critici in caso di urti.

Al Protetto System si affianca la classica regolazione per i caschi Briko, l’ X-Light roll-fit. Una rotella micrometrica che consente la regolazione del supporto alla nuca, garantendo stabilità e comfort.

 

visione laterale briko ventus

Visione laterale del casco Briko Ventus

visione posteriore briko ventus

Posteriormente le prese d’aria sono più ampie e numerose per favorire l’aerazione

Lazer Bullet Aero

Il casco Bullet si propone come un’ottima soluzione al comune dilemma dei caschi aerodinamici: ventilazione contro aerodinamica.
La placca frontale è removibile per aumentare l’aerazione, necessaria nelle giornate più calde.

La ridotta area frontale e le piccole prese d’aria laterale rendono il casco efficiente a livello aerodinamico.

Il sistema di regolazione della taglia utilizza la teconologia ATS (Advanced Turnfit System).

La possibilità di trasformare un casco aerodinamico in uno maggiormente ventilato rende il prodotto un interessante compromesso tra comfort e prestazione.

visione frontale del casco Lazer bullet aero 2017

La presa d’aria è removibile per aumentare l’afflusso di aria. Utile nei giorni più caldi

visione laterale casco Lazer Bullet Aero 2017

Le feritoie laterali garantiscono un ricircolo d’aria sufficiente per ogni stagione

 

Scott Cadence Plus

Abbinare test aerodinamici a test di ventilazione ha permesso a Scott di creare un casco dall’elevata efficienza aerodinamica senza compromettere il sistema di ventilazione. Il sistema di regolazione della taglia Halo Fit unito al sistema di protezione Mips alzano i livelli di sicurezza e comfort, il tutto integrato dalla tecnologia di aerazione Scott Air.

Test in galleria del vento hanno rilevato un miglioramento di 11 secondi su una gara a cronometro di 40 km da parte del casco Cadence Plus rispetto agli altri prodotti dello stesso marchio. Il casco viene fornito con i tappi invernali per la chiusura delle feritoie anteriori, utilizzabili in ogni stagione per migliorare il profilo aerodinamico. Il peso è di 270 g.

visione laterale del casco aerodinamico scott cadence plus 2017

I tappi delle feritoie frontali sono removibili per aumentare l’afflusso di aria, mentre posteriormente si nota una delle due grosse ferioie

Suomy Sfera

La casa italiana con esperienza pluriennale nelle competizioni motociclistiche è pronta a inserire nel catalogo ciclismo un nuovo casco aerodinamico, Sfera. A solo un anno dal loro esordio nelle competizioni di ciclismo su strada hanno progettato un casco aerodinamico con un’ottima ventilazione.

Il sistema ormai tipico di Suomy, il SMC (Suomy Minimum Contact), crea un’intercapedine tra struttura e testa per garantire il massimo comfort. Il livello di sicurezza maturato negli anni nel settore motociclistico ha permesso di creare un casco che rispettasse i massimi standard di sicurezza pur mantenendo un peso limitato a 220 g.

visione frontale casco aerodinamico Suomy Sfera

Il design anteriore del casco Suomy Sfera garantisce un’ottima aerazione senza compromettere l’efficienza aerodinamica

visione posteriore casco aerodinamico suomy sfera

 

Vi invitiamo a CosmoBike 2016 per vedere ulteriori novità sui caschi da strada aerodinamici 2017.

A proposito dell'autore

Ha praticato ogni tipo di sport e gareggia in mtb dal 2006, ottenendo buoni risultati nel downhill ma partecipando a gare di ogni specialità. Maestro di mtb, laureato in scienze motorie, diplomando in osteopatia e co-fondatore dell’asd Promosport Racing, un'associazione volta a seguire quella che è la sua idea di sport: aggregazione, divertimento e competizione.