Invia a un amico










Inviare

Il passo Campolongo è un valico alpino che situato a 1875 metri di quota. Si trova al confine tra il comune di Livinallongo del Col di Lana con quello di Corvara in Val Badia, tra Veneto e Alto Adige.

Il passo è costituito da una strada lunga 6 chilometri ed essendo nel cuore delle Dolomiti forma il cosiddetto Sellaronda con il passo Pordoi e il passo Gardena.

Panorama di corvara e del passo campolongo

Il Campolongo si trova nel cuore delle Dolomiti, tra la Badia e il bellunese, ed è uno dei quattro passi del Sellaronda.

Da che parte si scala il passo Campolongo?

Il passo Campolongo si può raggiungere da due versanti: da Corvara in Val Badia o da Arabba.

In questo articolo vi porterò alla scoperta della salita del Passo Campolongo da Corvara (BZ), versante altoatesino.

Dove si trova Corvara?

Corvara si trova in Alto Adige, in Val Badia. Per raggiungere il punto di partenza ci sono due possibilità, la prima è percorrere l’autostrada A22 Brennero Modena e prendere l’uscita Chiusa – Val Gardena.

Alla rotonda si prosegue sulla SS242 in direzione Val Gardena. Si risale la valle fino ad arrivare al paese di Selva di Val Gardena, quindi si supera il passo Gardena e si scende a Corvara.

L’altra possibilità è quella di percorrere l’A22 Brennero Modena con uscita Bressanone-Val Pusteria. Si seguono le indicazioni per la Val Pusteria, poi San Lorenzo di Sebato si svolta a destra in direzione Corvara in Val Badia.

mappa della salita al passo campolongo

Il passo Campolongo fa parte dei “4 passi” e si trova tra la provincia di Bolzano e quella di Belluno, collegando Corvara e Arabba.

Dati riepilogativi della salita in bdc da Corvara

Per raggiungere il passo Campolongo da Corvara si affrontano 6 km con una pendenza modesta (5% la media) e costante.

Partenza Corvara 1.528 m
Arrivo Passo Campolongo 1.875 m
Dislivello 347 m
Lunghezza 6 km
Pendenza Media 5 %
Pendenza Massima 6,7 %

Consigli: dato il traffico veicolare presente sul passo vi consiglio di mantenervi a destra e di pedalare in fila indiana.

Vista la quota che si raggiunge, il mio suggerimento è di portare con voi l’abbigliamento adeguato come manicotti, gambali guanti e una giacca antivento.

altimetria della salita al passo campolongo da arabba

Partendo da Corvara la salita al Campolongo è abbastanza facile e indicata anche per i poco allenati: 6 km al 5% di media.

Dati riepilogativi della salita da Arabba

Salendo dal versante bellunese la salita al passo Campolongo è più corta (4,1 km) e più ripida: la pendenza media è del 6,6% con picchi all’11%.

Partenza Arabba 1.215 m
Arrivo Passo Campolongo 1.875 m
Dislivello 660 m
Lunghezza 4,1 km
Pendenza Media 6,6 %
Pendenza Massima 11 %

Consigli su come affrontare la salita al passo Campolongo in bdc

Ho iniziato la scalata al passo Campolongo dall’abitato di Corvara in Val Badia. Ho parcheggiato la macchina fuori dal centro cittadino. Ho acceso il GPS in modo da ottenere, a fine scalata, i dati utili alla salita. Ho controllato di aver tutto il necessario per la salita e per la discesa, quindi ho agganciato la scarpe ai pedali e sono partito.

Dopo una leggera discesa sono arrivato ad un bivio dove ho svoltato a destra e ho proseguito lungo la SS244. Corvara è un paese molto carino e ben curato. Sono ripartito e dopo pochi colpi di pedale ho notato sul lato destro della carreggiata una fontana. Mi sono fermato a riempire la borraccia e quindi mi sono avviato verso il passo.

La salita non è così pendente, quindi ho utilizzato un rapporto agile. Ho lasciato le ultime case dell’abitato di Corvara e ho iniziato a salire alcuni tornanti ripidi. Tra due curve ho trovato, a destra, il cartello stradale che fornisce le informazioni su apertura e chiusura del passo Campolongo.

bicicletta di legno a Corvara

Nella nostra descrizione abbiamo optato per la salita da Corvara, centro turistico della Badia e più volte teatro di arrivi e partenze del Giro d’Italia.

Ho proseguito sulla strada principale, tra tratti rettilinei e curve ampie che sembrano disegnate con un compasso. Fino a questo punto ho avuto una splendida visuale sulla conca di Corvara, dominata dal Sassongher 2665 m. (Sassongher è una montagna delle Dolomiti, appartiene al gruppo del Puez, nel parco naturale Puez-Odle. Domina i paesi di Corvara e Colfosco in Alta Badia).

L’Alto Adige ha una lunga tradizione nell’intagliare il legno, difatti ad un tornate a destra ho notato la scritta Corvara intagliata in un tronco.

Ho scalato alcuni tornanti trovandomi davanti ad un vallone. La pendenza diminuisce così ho cambiato rapporto e ho proseguito ammirando il panorama circostante. Sul lato sinistro della sede stradale ho notato l’entrata del golf club Val Badia. Non manca tanto al passo.

Ho proseguito lungo la SS244. Ho scalato le ultime due curve quindi ho affrontato un lungo tratto in leggera salita che taglia il versante della montagna. Il cartello che indica il passo l’ho trovato all’inizio della sella, in corrispondenza del confine tra Trentino Alto Adige e Veneto.

Il culmine si trova dopo 800 metri, di fronte a un albergo. Ho fatto la classica foto al cartello e ho trovato tanti cicloamatori con cui fare due chiacchiere.

ciclista sale il passo campolongo con le dolomiti alle spalle

Il passo Campolongo viene percorso dalla Maratona dles Dolomites, una delle 10 granfondo di ciclismo più belle.

Un po’ di storia del passo Campolongo

La prima volta che venne percorso fu nel 1992, nella Corvara in Badia-Monte Bondone. Vittoria dell’italiano Giorgio Furlan, e maglia rosa sulle spalle dello spagnolo Miguel Indurain vincitore del giro d’Italia.

Nel 1993 altro passaggio sul Campolongo, nella Corvara in Badia-Corvara; vittoria, a fine giornata, di Claudio Chiappucci, maglia rosa sulle spalle di Miguel Indurain, vincitore anche della corsa rosa.

Passano 4 anni e, nel 1997, nella Predazzo-Falzes di 222 km, vittoria dello spagnolo José Luis Rubiera, maglia rosa e giro all’italiano Ivan Gotti.

Nella 16° tappa Conegliano-Corvara in Badia, nel 2002, vittoria del messicano Julio Alberto Pérez Cuapio e maglia rosa all’australiano Cadel Evans.

Passano 5 anni e, il 29 Maggio 2007, nella Agordo-Lienz (AUT), vince Stefano Garzelli mentre la maglia rosa di giornata e finale è sulle spalle di Danilo Di Luca.

Nel 2016 il giro transita sul passo Campolongo, nella 14° frazione Alpago (Farra)-Corvara di 210km. Il colombiano Esteban Chaves vince la tappa, maglia rosa sulle spalle dell’olandese Steven Kruijswijk.

La mappa del percorso Corvara-Passo Campolongo e la traccia gps scaricabile gratuitamente a questo link:

</div

A proposito dell'autore

Abito ad Arco di Trento, mecca della bici a 360°. Unisco la passione della bici al mio lavoro di cartografo e di rilevatore GPS di itinerari bici e trekking. Ho scritto due guide, una di mountain bike e l'altra di cicloturismo.