Invia a un amico










Inviare

Il lago di Braies è una location molto famosa resa nota al pubblico nella fiction A un passo dal cielo. Il lago si trova nelle Dolomiti, in Alto Adige, in provincia di Bolzano nella Val di Braies, una valle laterale della Val Pusteria.

Per chi è in vacanza in Alto Adige e in Pusteria, una gita in bicicletta al lago di Braies è immancabile.

cicloturistii al lago di braies in val fiscalina

Da che parte si raggiunge il lago di Braies?

Braies si trova in Alto Adige, in provincia di Bolzano. È situata nell’omonima Val di Braies ai piedi dell’imponente parete rocciosa della Croda del Becco che si trova all’interno dal parco naturale Fanes – Sennes e Braies

Il lago di Braies si può raggiungere solo dalla Val di Braies.

Per raggiungere il punto di partenza, Braies, ci sono diverse soluzioni: dall’autostrada A22 Brennero Modena si esce a Bressanone Val Pusteria quindi si prende la SS49 fino a trovare le indicazioni per la Val di Braies e lago di Braies.

Oppure da Venezia, Treviso e Padova si prende l’A27 direzione Strada Statale 51 di Alemagna/SS51, si prosegue fino a giungere a Dobbiaco dove si seguono le indicazioni per Brunico, quindi si svolta a sinistra seguendo i cartelli per la Val di Braies e il lago di Braies.

mappa del percorso in bicicletta al lago di braies

Il lago di Braies si trova in val Pusteria e lo si raggiunge facilmente sia da Brunico sia da San Candido.

Dati riepilogativi della salita in bdc al lago di Braies

Consigli: dato il traffico veicolare presente vi consiglio di mantenervi bene a destra e di procedere in fila indiana. Non si raggiunge una quota elevata ma il mio suggerimento è di portare con voi l’abbigliamento adeguato come una mantella e dei guanti.

Partenza Bivio SS49 1.121 m
Arrivo Lago di Braies 1.480 m
Dislivello 359 m
Lunghezza 8,2 km
Pendenza Media 4,5 %
Pendenza Massima 10 %

La salita al lago di Braies in bdc

Ho pensato di scrivere questo articolo dopo esser stato alcune volte al lago di Braies sia in estate che in inverno. Mi sono innamorato di questa location così ho pensato di arrivarci in bici portando Roberto, un mio caro amico, per la sua prima volta a Braies.

Ho deciso di intraprendere l’uscita in bici in un giorno durante la settimana così da evitare il flusso di macchine del weekend. Ho fissato il giorno e ho avvertito Roberto della meta della pedalata. Siamo partiti in macchina da Arco di Trento sul lago di Garda in direzione Val Pusteria.

Durante il tragitto in autostrada abbiamo parlato della location abbinata alla fiction “Un passo dal cielo” che ha reso famoso il lago e tutta la valle.

altimetria del giro in bicicletta al lago di braies

Il giro che vi proponiamo è adatto anche ai meno allenati: circa 8 km con un dislivello inferiore ai 400 m.

Da buoni amici abbiamo chiacchierato di biciclette e delle prossime pedalate assieme. Sono uscito dall’autostrada a Bressanone/Val Pusteria quindi ho preso la SS49.

Guidando sono giunto a Brunico quindi ho prestato attenzione ai cartelli stradali per raggiungere il centro abitato di Monguelfo. Ho parcheggiato e abbiamo scaricato le bici, ci siamo vestiti e quindi abbiamo controllato la pressione delle gomme.

Ho acceso il GPS quindi ho caricato la traccia della pedalata e siamo partiti.

set fiction rai lago braies

Recentemente la zona è stata utilizzata come set per le riprese della fiction Rai “Un passo dal cielo”.

Seguendo la traccia sul GPS siamo usciti dal parcheggio e abbiamo svoltato a sinistra in Via Pusteria seguendo le indicazioni per Villabassa. Abbiamo percorso circa 1,8 km quindi ci siamo immessi sulla Strada Statale 49 della Pusteria prestando attenzione al traffico veicolare.

Dopo circa 800 metri abbiamo girato a destra seguendo il cartello stradale per la Val di Braies e per l’omonimo lago meta della pedalata. Conclusa la svolta mi sono trovato a pedalare immerso tra abeti in uno scenario da favola con un profumo inebriante di legno appena tagliato.

paesaggi e arte lignea della val pusteria

Prati verdi, boschi di conifere, campanile a punta e arte lignea: benvenuti in val Pusteria!

Ho proseguito sulla strada principale in leggera salita notando alcune segherie e da queste prime pedalate ho ammirato i vari cambi di scenario, che passava dal bosco di abeti a prati verdi in uno strano miscuglio di profumi dal legno al letame sparso nei campi. 

Continuando sulla strada principale ho affrontato un lungo rettilineo in lieve pendenza tra verdi prati e a destra la piccola frazione di Ferrara.

Abbiamo attraversato anche la frazione di Braies di Sotto e quindi proseguendo dopo aver scalato qualche curva ampia ho raggiunto la frazione di S. Vito. Ho notato sul lato destro un bar/pasticceria e con Roberto abbiamo deciso di fermarci sulla strada del ritorno per mangiare una fetta di strudel.

Con l’immagine dello strudel caldo con la crema di vaniglia abbiamo proseguito e sulla destra ho notato una piccola chiesetta tutta decorata. La strada ha iniziato a salire quindi ho cambiato rapporto.

croda del becco nelle dolomiti di braies

Il lago è dominato dalla Croda del Becco, cima delle Dolomiti di Braies.

Ho controllato sul GPS e ho notato la pendenza del 10%. Ci siamo fermati dopo questo tratto per prendere fiato e ho notato alcuni hotel a lato strada realizzati in legno, tutti con il centro wellness, una costante per l’Alto Adige.

Ho iniziato a notare i primi cartelli che indicano i parcheggi più lontani per le macchine dirette al lago e questo vuol dire che siamo quasi arrivati alla meta della giornata. Davanti ai nostri occhi abbiamo visto la vetta della Croda del Becco.

Ho percorso l’ultimo rettilineo fino a giungere alla rotonda dove sono entrato nell’area riservata ai pedoni e alle bici. Davanti ai nostri occhi abbiamo visto l’hotel che si trova sulla sponda meridionale del lago e quindi anche la fine della salita.

Ho ringraziato Roberto per la compagnia e per le chiacchiere quindi dopo aver legato le due bici a un paletto abbiamo preso il sentierino e in meno di un minuto siamo arrivati davanti al lago. Dopo la foto di rito con il lago sullo sfondo abbiamo mangiato un panino con il wurstel e senape parlando della salita fatta e del panorama che ci ha accompagnato per questi chilometri.

selfie e panino con wurstel e senape a braies

All’arrivo immancabile il selfie e, visto che siamo in Alto Adige, anche un bel panino panino con wurstel e senape.

Alcune note:

Il lago di Braies si trova ai piedi della parete rocciosa della Croda del Becco all’interno del parco naturale Fanes-Sennes e Braies. Ha una lunghezza di 1,2 km e una larghezza che varia tra i 300 e i 400 metri, con una una profondità massima di 36 metri e media di 17 metri.

turisti al lago di braies in val pusteria

Il lago è spesso affollato da turisti e amanti della tranquillità consigliamo questo giro fuori stagione.

Il lago si è formato a causa di una frana staccatasi dal Sasso del Signore che ha sbarrato il corso del rio Braies. Ha un colore blu intenso ed è circondato su tre lati da cime dolomitiche tra cui la citata Croda del Becco. Dal 2010 il lago è diventato maggiormente meta di turisti dopo le registrazioni della serie televisiva “Un passo dal cielo” trasmessa da Rai 1.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Abito ad Arco di Trento, mecca della bici a 360°. Unisco la passione della bici al mio lavoro di cartografo e di rilevatore GPS di itinerari bici e trekking. Ho scritto due guide, una di mountain bike e l'altra di cicloturismo.