Invia a un amico










Inviare

Come vi ho già accennato nel precedente articolo riguardante i GPS, in commercio potete trovare due categorie di strumenti, cartografici e non cartografici.

Vi ho spiegato la differenza fondamentale tra le due categorie e il mio consiglio su quale dispositivo scegliere. In questo articolo vi spiegherò passo dopo passo come installare gratuitamente le mappe derivanti dal progetto OpenStreetMap su GPS Garmin.

Cos’è il progetto OpensStreetMap (OSM)

Il progetto Open Street Map nasce negli USA nel luglio del 2004 da un’idea diSteve Coast. Il progetto punta a creare e rendere disponibili dati cartografici liberi e gratuiti a chiunque ne abbia bisogno. In generale, tutta la cartografia ha delle restrizioni legali o tecniche che ne impediscono il libero utilizzo: questa cosa non avviene con le mappe derivate dal progetto OSM.

portale di cartografia open street map OSM

Le mappe offerte da Open Street Map (OSM) sono realizzate grazie all’invio dei dati dagli utenti e sono di libero utilizzo.

Le mappe hanno un dettaglio molto elevato e sono ben curate ma la peculiarità è che vengono costantemente aggiornate da volontari mappatori che aggiornano il database che compone la mappa disponibile all’indirizzo www.openstreetmap.org. I mappatori inseriscono attraverso un software i vari dati GPS raccolti sul campo.

Le mappe si possono utilizzare gratuitamente con l’unico vincolo di citarne la fonte.

Analisi prodotti cartografici in commercio

Ho analizzato i vari GPS presenti sul mercato e la cartografia presente in ognuno di loro. Le case produttrici di GPS cartografici hanno optato diverse soluzioni per inserire la cartografia nei propri dispositivi.

Una soluzione, ad esempio, è di creare la propria cartografia che viene caricata su una scheda di memoria all’interno del dispositivo GPS. In altri casi la soluzione è stata quella di prendere la mappa del progetto Open Street Map e di pre-caricarla nello strumento. In un altro caso la cartografia viene scaricata sulla memoria interna del GPS dopo averlo collegato a internet via wireless. Come avete visto le case costruttrici hanno adottato diversi sistemi per inserire la cartografia e negli ultimi anni si trovano anche mappe da OSM.

portale per il download di OSM freizeitkarte

Se nel vostro dispositivo GPS è possibile caricare una mappa, potete collegarvi al sito www.freizeitkarte-osm.de e scaricare la mappa OSM che vi serve. Quella relativa al territorio italiano si trova sotto Maps -> Plus Countries.

Come si scaricano le mappe OpenStreetMap per poi inserirle in un modello Garmin?

In questo paragrafo vi insegnerò passo per passo come scaricare le mappe del progetto OSM pronte per poterle inserire in qualsiasi modello di GPS Garmin.

Prima cosa dobbiamo collegarci ad internet e andare sul sito Freizeitkarte; nel portale sono presenti le mappe di numerose nazioni e quelle relative al territorio italiano si trovano alla voce di menu Maps -> Plus Countries.

Individuata la nazione di nostro interesse, è possibile scaricare la cartografia di OSM per dispositivi GPS Garmin ma anche per sistemi Windows e Mac.

L’area scaricata si estende di 30-50 km oltre ai confini della nazione prescelta, così da non trovarsi impreparati nel caso di un itinerario lungo il confine, come ad esempio per il giro dello Stelvio in bici da corsa.

Cliccando su Italy+ – Installa image for micro SD card inizia il download di un file compresso da circa 1,1 GB contenente la cartografia di OpenStreetMap dell’Italia.

mappa OSM dell'italia scaricabile per gps

La mappa delle nazioni comprende un buffer di 30/50 km oltre i confini ed è scaricabile per Garmin, Windows o Mac.

Mentre il file viene scaricato, creo sul desktop una cartella con scritto “Mappe Garmin” così da organizzare i file in cosa voglia scaricare le mappe di altre nazioni. Apro la cartella download dove decomprimo il file. Il file che viene estratto si chiama gmapsupp.img e ha un peso di circa 1,5 GB.

Tutti i file scaricati dal portale FreizeitKarte hanno lo stesso nome ed è quindi utile rinominare il file: io l’ho chiamato italia.img.

Rinominando il file in Italy.img posso inserire nella stessa micro SD card anche altri file. Cosa importante è lasciare sempre invariata l’estensione .img.

Inserisco la micro SD card nell’adattatore e quindi tramite un cavo USB o la porta apposita la collego al pc. Vista la dimensione dei file, è importante avere una scheda di memoria da almeno 2 GB. Quando il computer ha riconosciuto la periferica creo una cartella con il nome “Garmin”. Al suo interno metto il file che ho scaricato, in questo caso italia.img. La cartella “Garmin” deve avere obbligatoriamente questo nome perché il dispositivo GPS legge solamente le mappe che si trovano all’interno di questa cartella.

Completata questa operazione basta inserire la scheda micro SD nel GPS e accenderlo e… buona pedalata.

A proposito dell'autore

Abito ad Arco di Trento, mecca della bici a 360°. Unisco la passione della bici al mio lavoro di cartografo e di rilevatore GPS di itinerari bici e trekking. Ho scritto due guide, una di mountain bike e l'altra di cicloturismo.