Invia a un amico










Inviare

L’azienda svizzera BMC si prepara per il 2020 a un ingresso prepotente nel mercato del gravel con la UnReStricted (URS), una bici innovativa di alto livello dedicata 100% al ciclismo su “ghiaia”, il gravel.

Ed è già a partire dal nome, UnReStricted, che BMC vuole trasmettere l’idea progettuale che sta dietro questa nuova creazione: URS per l’azienda svizzera rappresenta un mantra, utilizzato per rappresentare il concetto “senza limiti”, che si concretizza nell’utilizzo di geometrie “senza regole imposte”.

La URS non deve necessariamente ereditare geometrie stradali per poi adattarle alle esigenze specifiche del gravel; adotta invece un’idea progettuale in controtendenza rispetto ai competitor.

Una foto in studio della BMC URS UnReStricted 2020

Una foto in studio della BMC URS UnReStricted 2020 direttamente dal sito web ufficiale di BMC.

BMC UnReStricted: la geometria Gravel +

URS offre un approccio moderno e rivoluzionario alle geometrie del telaio, preso in prestito direttamente dall’universo del mountain biking, con un cockpit integrato ICS (Integrated Cockpit System) e una lunga lista di funzionalità.

Il dettaglio della parte posteriore della URS 2020 di casa BMC

Gravel+: così BMC definisce il suo approccio alla geometria di URS, che infrange qualsiasi tipo di regola e restrizione dell’UCI e del ciclocross.

URS è infatti un telaio progettato per elevate prestazioni di guida nel gravel, o per dirla proprio “alla BMC” nel gravel plus (gravel+) appunto, che per l’azienda svizzera rappresenta una tipologia di ciclismo offroad a tratti più tecnico e sconnesso rispetto alle strade bianche.

Una bicicletta da gravel BMC URS 2020

La geometria Gravel+ presenta un reach piuttosto allungato, tipico dei telai gravel, e un angolo di sterzo di 70˚che crea un avantreno e un interasse molto ampi, capaci di garantire grande stabilità.

Il tutto senza sacrificare il controllo e la reattività sui terreni più difficili, grazie al lavoro in sincronia con attacchi manubrio corti (da 55 delle taglie S e M ai 70 mm delle taglie L e XL).

Un dettaglio del telaio della BMC UnReStricted URS 2020

URS offre un sistema di sospensione integrato sotto la sella, costruito con tecnologia MTT (Micro Travel Technology): 10 mm di ammortizzatore di materiale XCell, un materiale derivante dall’industria automobilistica, molto simile a un elastomero, con durata garantita per 20 anni e necessità di manutenzione minima.

L’azione della tecnologia MTT combinata alle prestazioni tecniche della laminatura del carbonio di telaio e reggisella garantiscono a detta di BMC comfort, controllo e perfetta trazione durante le pedalate sui terreni più vari, senza un significativo aumento di peso.

La tabella con le geometri per le diverse taglie della Una foto in studio della bicicletta da gravel BMC UnReStricted 2020

La tabella con le geometri per le diverse taglie della Una foto in studio della bicicletta da gravel BMC UnReStricted 2020.

BMC UnReStricted: caratteristiche tecniche

La nuova BMC URS è disponibile in 4 versioni: URS ONE, URS TWO, URS THREE e URS FOUR.

UnReStricted è una bici gravel che fa della leggerezza uno dei suoi punti forti: 8,3 kg il peso dichiarato da BMC per la versione URS ONE, taglia M.

L’attacco ICS integrato, a oggi una rarità nel mondo gravel, è progettato per una regolazione facile di altezza e lunghezza senza la rimozione dell’attacco o la disconnessione dei cavi idraulici.

Dettaglio dell'attacco ICS integrato sulla BMC URS 2020

Le altre caratterstiche tecniche di URS si uniformano a quelle utilizzate dai principali competitor nel mondo gravel.

URS offre spazio per ruote fino a 700×45 mm o 650×47 mm; di default è equipaggiata con ruote da 42 mm, la dimensione che secondo BMC meglio si adatta alla filosofia costruttiva di questa bici.

Un dettaglio della forcella della bici BMC URS 2020

Il telaio è equipaggiato con protezioni integrate su forcellini, tubo obliquo e fodero posteriore, ed è predisposto per il montaggio e il passaggio cavi di luci a dinamo, estremamente funzionale alle esigenze di chi pratica bikepacking.

URS prevede inoltre la possibilità di montare i parafanghi, un portapacchi posteriore, un reggisella telescopico e addirittura una forcella ammortizzata Fox con escursione da 60 mm.

Protezione montata sulla bici da offroad BMC UnReStricted 2020

BMC UnReStricted: Prezzi e taglie

La gamma di taglie URS è simile a quella del mondo mountain bike, con sole quattro misure disponibili: S, M, L e XL. Rispetto alle sei opzioni di dimensioni dei telai stradali di BMC questo è un netto cambiamento, che genera un incremento del gap tra le taglie.

I prezzi al pubblico (IVA inclusa) delle quattro versioni di URS:
BMC URS ONE: 8.999 euro
BMC URS TWO: 5.999 euro
BMC URS THREE: 3.999 euro
BMC URS FOUR: 2.999 euro

Ciclista in sella a una BMC URS UnReStricted 2020

BMC UnReStricted: il mini test

La URS che ho utilizzato per il test monta un gruppo SRAM Red eTap monocorona, ruote in carbonio DT Swiss e copertoni WTB 700×42 mm, reggisella URS D-Shape Carbon e sella WTB.

Ho testato la BMC UnReStricted in occasione dei Media Days di Eurobike 2019 a KronPlatz, su un tracciato misto con tratti di strada asfaltata alternati a tratti di strada bianca e qualche chilometro offroad di prati e boschi dal fondo piuttosto dissestato.

Il gruppo trasmissione montato sulla bici BMC UnReStricted URS 2020

Il deragliatore posteriore sulla bicicletta BMC URS 2020

Neanche il tempo di iniziare a pedalare e ci si rende subito conto di essere in sella a una bici di alto livello, estremamente leggera e confortevole.

Nei tratti offroad l’azione della tecnologia MTT si fa sentire immediatamente, trasmettendo sensazioni di comfort, stabilità e controllo anche sui terreni più dissestati: la parte posteriore della bici assorbe le sollecitazioni e compressioni più forti senza perdita della rigidezza torsionale, dell’efficienza della trasmissione, della risposta dello sterzo e di conseguenza della performance, qualora si desideri spingere la bici al limite.

Un dettaglio del movimento centrale della bicicletta BMC UnReStricted URS 2020

Nei tratti in asfalto URS si dimostra reattiva e veloce, rispondendo rapidamente ai cambi di ritmo. La bici sembra essere in grado di mantenere senza fatica eccessiva buone velocità di crociera, nonostante i copertoni tassellati non siano dalla nostra parte in queste fasi del test.

Il dettaglio di uno pneumatico montato sulla bicicletta gravel BMC UnReStricted URS 2020

BMC UnReStricted: le nostre conclusioni

La geometria Gravel+ è forse l’argomento principale di differenziazione di URS rispetto alle bici gravel concorrenti: offre un vantaggio tangibile senza sconvolgere drasticamente la tecnologia costruttiva della bici e senza un incremento significativo del peso del telaio.

L’Integrated Cockpit System combina funzionalità tecnica e semplicità estetica, consentendo mantenere guaine e tubazioni al loro posto, celate alla vista.

Il freno a disco anteriore della BMC UnReStricted URS 2020

In conclusione URS si presenta come una bici gravel di alto livello e dall’identità ben marcata, che si colloca nella fascia “performance”.

UnReStricted trasmette un feeling di guida sportivo, dimostrandosi una bici estremamente leggera e performante ma allo stesso tempo versatile e pronta a soddisfare le esigenze più disparate grazie alle numerose possibilità di configurazione.

La parte anteriore della bicicletta BMC URS 2020

Per maggiori informazioni su questo o altri prodotti del marchio svizzero visitate il sito ufficiale BMC.

E continuate a seguirci in attesa di potervi mostrare altri articoli legati alle biciclette del brand elvetico.

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Sportivo da sempre, nel 2012 si laurea in ingegneria aeronautica. Dopo 5 anni di lavoro in azienda come software engineer, a inizio 2017 decide di dedicare la sua vita alla sua passione: abbandona così definitivamente il lavoro da dipendente per dedicarsi alla realizzazione dei suoi progetti nel mondo dello sport di endurance, della ricerca in campo sportivo, del coaching per il triathlon e per la corsa di resistenza su strada e in montagna.