Invia a un amico










Inviare

Si è tenuto domenica 3 novembre a Nerviano (Mi) il Meeting di autunno di ARI (Audax Randonneur Italia), che ha visto la partecipazione di numerose ASD organizzatrici di eventi ciclistici chiamati randonnée, nonché di una nutrita rappresentanza di randonneur.

Il Meeting di autunno è l’occasione per effettuare un bilancio dell’annata appena conclusa, per presentare il calendario dell’anno venturo e per la premiazione del Campionato Italiano Randonnée individuale e a squadre.

Ma andiamo con ordine…

Foto di gruppo con i randonneur premiati nel 2019

Meeting di autunno di ARI: un movimento in forte crescita

L’anno 2019, complice la Parigi-Brest-Parigi, è stato particolarmente positivo per il movimento delle lunghe distanze, sia in termini di partecipazione che di manifestazioni sportive svolte.

In tal senso i numeri parlano chiaro: i brevetti randonnée svolti sono stati ben 259, equamente distribuiti in tutta la penisola. I ciclisti brevettati sono stati 18.172, confermando il trend positivo degli ultimi anni (si pensi che nel 2018 i brevettati erano stati 15.572).

Insomma sono sempre più i ciclisti che si avvicinano al movimento delle randonnée, in questo invogliati anche dalla presenza di diversi circuiti sul territorio nazionale, come il Rando Tour Campania, il Rando Tour Magna Grecia, il GiroRando Nord Est ed il Gran Brevetto dei Normanni.

Il 2019 ha poi visto la possibilità per i singoli ciclisti di associarsi ad ARI ottenendo la ARICARD.

A oggi ben 1059 ciclisti hanno sottoscritto la ARICARD potendo così partecipare a pieno titolo alle attività sociali di ARI, ottenere condizioni di favore per l’iscrizione alle singole randonnée, entrare a far parte della Nazionale Italiana Randonnée e partecipare al Campionato Italiano Randonnée.

Il pubblico che partecipa al Meeting ARI

L’Italia alla Parigi Brest Parigi 2019

Positiva è stata inoltre la partecipazione dei randonneur italiani alla Parigi Brest Parigi: l’Italia si è presentata ai nastri partenza della prestigiosa manifestazione parigina con 376 ciclisti.

In attesa dei dati ufficiali, per i quali occorrerà attendere dicembre o gennaio (controllo da parte degli organizzatori delle carte di viaggio e dei rilevamenti cronometrici tramite chip), quelli ufficiosi ci dicono che: 280 italiani hanno concluso la PBP entro il limite temporale delle 90 ore; 14, pure essendo fuori tempo, hanno comunque voluto completare la randonnée; 63 sono stati i ritiri e 19 coloro che, pur essendo iscritti, non sono partiti.

Le donne italiane iscritte erano 45, di cui 29 l’hanno completata entro il tempo limite, 2 oltre il tempo consentito, 6 si sono ritirate e 8 non hanno preso il via.

Responsabili ARI al meeting di autunno 2019

Calendario Randonnée 2020

Per quanto riguarda la stagione Randonnée 2020 è già stato stilato il calendario che vede in programma ben 288 brevetti (strada, fuori strada e bike packing) distribuiti in tutte le regioni italiane. I brevetti si svolgeranno sui chilometraggi standard di 200, 300, 400 e 600 km.

Per ciò che concerne le tipologie di percorsi ve ne sarà per tutti i gusti: pianura, vallonato, appennini, alta montagna (prealpi, alpi e dolomiti), mari e monti!

In concomitanza con numerosi brevetti si terranno anche le ciclopedalate, di chilometraggio più contenuto (100/150 km), per chi, non ancora avvezzo al mondo delle randonnee, volesse avvicinarsi a tale movimento e conoscerne lo spirito che lo anima.

Nel 2020 si terrà inoltre la prestigiosa 1001 Miglia d’Italia, una pedalata di 1585,83 km per un dislivello complessivo di 16.630 metri! Prenderà il via da Parabiago (MI) il 16 di agosto, si snoderà attraverso le strade di Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio, Umbria ed Emilia Romagna e si concluderà nella medesima località entro e non oltre le ore 12,30 del 21 agosto (sono 136 le ore complessive a disposizione per concludere questa over 1000 km).

Questa prova si inserisce nel gran brevetto de “L’Italia del Gran Tour” IGT, trattasi di quattro prove over 1000 km di cui fanno parte oltre alla citata 1001 Miglia d’Italia la Alpi 4000 che si terrà nel 2021, la 999 Miglia di Roma e del Sud che si terrà nel 2022 e un’altra prova, ancora da definirsi, che si terrà nel 2023.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta per chi avesse voglia di pedalare per oltre 1000 km!

Una novità per il 2020 sarà il Brevetto Randonnee Unsupported “L’Umbria del Gran Tour”.

Brevetto Randonnee Unsupported L'Umbria del Gran Tour

Si tratta di cinque percorsi permanenti di 200 km ciascuno per visitare e scoprire tutta l’Umbria in bicicletta. Questi cinque brevetti sono da completare in totale autonomia e libertà registrando la traccia con dispositivi GPS e pubblicandola sul proprio profilo STRAVA.

Per conquistare il brevetto è necessario completare e registrare la traccia di tutti e cinque i percorsi anche in più anni (tutte le informazioni sul sito www.audaxitalia.it ).

La stagione randonnée 2020 si aprirà con due brevetti da 200 km.

Il primo, “La Randonnée del Solstizio di Inverno”, si terrà il 21 dicembre con partenza ed arrivo ad Arco di Trento, si pedalerà in notturna sulle rive del Lago di Garda.

Il secondo si terrà a Fano (PU) il 5 gennaio: “Rando Befano”, la prima pedalata dell’anno con il Capitano della Nazionale Randonneur Giuseppe Leone.

Tutte le informazioni per ciò che concerne le iscrizioni ed il dettaglio dei percorsi le trovate sul sito ARI.

Campionato Italiano Randonnée

Il Meeting d’autunno è stata infine l’occasione per le premiazioni del Campionato Italiano Randonnee individuale e a squadre.

Per quanto riguarda il campionato individuale il podio femminile e maschile è risultato così composto:

Rosanna Idini, prima classificata, con 10.000 km percorsi
Francesca Giammarinaro, seconda classificata, con 5.100 km percorsi
Giustina Napoli, terza classificata, con 4.800 km

Campionato individuale il podio femminile

Franco Mazzuchelli, primo classificato, con 10.000 km percorsi
Antonio Marcucci, secondo classificato, con 8.450 km percorsi
Maurizio Nese, terzo classificato, con 7.800 km percorsi

Campionato individuale il podio maschile

Campionato Italiano a squadre:
U.S. Nervianese 1919, prima classificata, con 58.600 km percorsi
Iron Bikers, seconda classificata, con 49.700 km percorsi
Pedale Normanno, terza classificata, con 46.700 km percorsi

Il 2019 è stata decisamente una buona annata per il movimento randonnee e ci sono tutte le premesse affinché lo sia anche l’anno venturo.

Link utili

ARI (Audax Randonneur Italia): www.audaxitalia.it
Tessera ARICARD: www.audaxitalia.it/index.php?pg=associati
Brevetti 2020: www.audaxitalia.it/index.php?pg=brevetti_strada
Rando Tour Campania: www.randotourcampania.it
Rando Tour Magna Grecia: www.randotourcampania.it/magna-grecia
GiroRando Nord Est: www.facebook.com/girorandonelnordest
1001 Miglia d’Italia: www.1001migliaitalia.it
L’Italia del Grand Tour: www.audaxitalia.it/index.php?pg=grand_tour_italia
Alpi 4000: www.alpi4000.it
999 Miglia di Roma e del Sud: www.999miglia.it

Invia a un amico










Inviare

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Classe 1965, vive a Sassuolo (Mo) e ha due grandi passioni: il diritto e la bicicletta. La prima l’ha trasformata in una professione, infatti esercita la professione di Avvocato dal 1994. La bicicletta è stato un fortunato incontro che le ha migliorato la vita. Predilige le lunghe distanze, e questo mi l'ha portata a cimentarsi con le randonnee. Tra le principali randonnee a cui ha partecipato e portato a conclusione vi sono la 1001 Miglia d’Italia e i 1000 km della Sicilia No Stop.