Il nome di Mario Cipollini, nel ciclismo, è associato a esplosività, reattività e a quel desiderio di portare le proprie ruote davanti a quelle degli avversari al termine di una volata. Questo è sempre stato il DNA su cui venivano ideati e sviluppati i telai che portano il nome del campione di Lucca.

La Dolomia 2021 – presentata all’Italian Bike Festival dello scorso settembre – è l’ultima nata in casa Cipollini e racchiude in sé tutte le caratteristiche che hanno sempre contraddistinto i modelli di quest’azienda: difatti compie un piccolo passo avanti andando a occupare un posto che per troppo tempo era rimasto sguarnito nella produzione di queste fuori serie.

Questa bicicletta infatti è molto leggera e non è studiata solo per andar forte, ma è stata pensata per essere versatile dalla pianura alle salite più impervie, senza rinunciare a prestazioni elevate.

Il prezzo del kit telaio è di 5.100 euro, comprensivo di telaio, forcella e reggisella. Se si desidera possedere anche il manubrio Alanera di Deda Elementi il costo del kit lievita a 5.600 euro.

La nuova bici da corsa Cipollini Dolomia 2021

Cipollini Dolomia 2021: il telaio monoscocca e “nudo” della Dolomia

Come descritto, lo spirito della Dolomia è estremamente fedele a quello delle altre bici prodotte in casa Cipollini. Viene infatti prodotta con la tecnologia TMC (True Carbon Monocoque): questa lavorazione, di cui la casa è molto fiera, consente di intervenire sulla struttura come se fosse un pezzo unico in ogni componente del telaio.

Grazie a quest’operazione si eliminano tutti i punti di giunzione e questo aspetto è ben evidenziato, infatti gli innesti del carro non sono verniciati: il carbonio è lasciato ben in vista quasi a celebrare una finezza tecnica di questa portata.

Il vantaggio non è solo estetico, infatti questo tipo di lavorazione permette di ottenere un telaio più leggero e resistente. Leggerezza che si traduce in numeri, il peso del telaio è di 780 grammi per la taglia M, mentre la forcella si attesta sui 370 grammi.

Un ciclista pedala in sella alla nuova bici da strada Cipollini Dolomia 2021

Le soluzioni tecniche della Cipollini Dolomia 2021

Gli ingegneri dietro al progetto Dolomia volevano realizzare sì una bici più leggera, ma non potevano rinunciare alla rigidità e alla capacità di trasmettere forza. Per questo motivo sono state utilizzate due tipologie differenti di fibra di carbonio: UD e 3K.

In particolare le 3K hanno anche il compito di rivestire esternamente il telaio, sono quelle a cui è imputabile il miglior rapporto rigidità/peso oltre a un ritorno estetico di tutto rispetto.

La geometria del telaio è leggermente sloping, senza tuttavia la ricerca di un taglio estremo; generosi ma non esasperati anche gli spazi di carro e forcella che permettono d’installare pneumatici da 29 ma non oltre.

Come ormai di consuetudine sui modelli di alta gamma, il passaggio dei cavi è interno e le geometrie del telaio permettono l’installazione di tutti i gruppi disponibili sul mercato.

La nuova bici da strada Cipollini Dolomia 2021 vista lateralmente

Gli allestimenti della Cipollini Dolomia 2021

La Dolomia è disponibile in quattro allestimenti diversi tutti molto leggeri ma comunque rispettosi delle limitazioni UCI.

Gli allestimenti partono dall’Ultegra meccanico per arrivare al Dura Ace Di2 del top di gamma. È possibile installare anche lo SRAM Red eTap, per i più patriottici, avere una Dolomia con gruppo Campagnolo Super Record EPS.

Cipollini Dolomia Disc Ultegra 8020 2021

Gruppo Shimano Ultegra meccanico, pacco pignoni 11-30, guarnitura 50-34. Ruote Fulcrum Racing 400 DB, coperture Vittoria Rubino TLR 25, sella Selle Italia X3 Boost, attacco manubrio Deda Elementi Vinci DCR, manubrio Deda Elementi Zero2 DCR.

Cipollini Dolomia Disc Dura Ace Di2 2021

Gruppo Shimano Dura-Ace Di2 9170, pacco pignoni 11-28, guarnitura 50-34. Ruote Tune Schwarzbrenner 20 Skyline Disc, copertoncini Vittoria Corsa TLR 25, sella Selle San Marco Shortfit Superleggera Wide, manubrio Deda Elementi Alanera.

La nuova bici da strada Cipollini Dolomia 2021 vista lateralmente

Cipollini Dolomia Disc Super Record EPS 12v 2021

Gruppo Campagnolo Super Record EPS a 12 velocità, pacco pignoni 11-32, guarnitura 50-34. Ruote Campagnolo Bora WTO 33 DB 2WF Dark, copertoncini Vittoria Corsa TLR 25, sella Selle San Marco Shortfit Superleggera Wide, manubrio Deda Elementi Alanera.

Cipollini Dolomia Disc Red eTap AXS D1 2021

Gruppo SRAM Red eTap AXS D1, pacco pignoni 10-33, guarnitura 48-35. Ruote Tune Schwarzbrenner 20 Skyline Disc, copertoncini Vittoria Corsa TLR 25, sella Selle San Marco Shortfit Superleggera Wide, manubrio Deda Elementi Alanera.

Per ulteriori informazioni su prezzi, la tabella con le misure e le geometrie, o sulle tantissime possibilità di personalizzazione del colore del telaio attraverso il configuratore MyCipo, vi invitiamo a visitare il sito internet ufficiale mcipollini.com

Se vi è piacciono le bici come la Dolomia potreste essere interessati a leggere anche i nostri articoli dedicati alla Specialized S-Works Aethos, alla Bianchi Specialissima Disc 2021 o alla BMC Roadmachine 2021.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Appassionato di qualsiasi cosa abbia le ruote, la bici è presente nella mia vita da quando ho memoria. Ho la fortuna di viverla in quasi tutte le sue sfaccettature, sempre affamato della prossima novità. Ho trovato la soddisfazione agonistica nel triathlon, riuscendo nel 2017 a ottenere la qualificazione al campionato del mondo ironman 70.3. Sono istruttore FITRI e, mentre proseguo i miei studi in farmacia, cerco di scendere il meno possibile dai pedali provando a trasmettere la mia grande passione.